Biblioteca di quartiere, da dicembre l’Agorà sbarca in periferia con i libri ‘da asporto’ foto

Nella prima fase il servizio di prestito decentrato interesserà Santa Maria a Colle, Piaggione e San Concordio

A dicembre la biblioteca Agorà arriverà nei quartieri e in periferia grazie al prestito ‘da asporto’. Nella prima fase il servizio interesserà Santa Maria a Colle, Piaggione e San Concordio. Grazie a Cepell, il centro per il libro e la lettura del ministero per i beni e le attività culturali e al progetto Read4future, qui sarà infatti possibile trovare alcuni punti ‘avanzati’ della biblioteca civica. In giorni stabiliti e tramite appuntamento, gli utenti potranno prendere in prestito, in totale sicurezza grazie al metodo ‘da asporto’ ideato in periodo Covid, libri e altro materiale di interesse, come riviste e dvd.

“Il decentramento del prestito – spiega l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti – è un servizio su cui puntiamo in linea generale, perché è un modo per avvicinare l’istituzione culturale ai cittadini, andando a intercettare possibili nuovi bisogni: penso ad esempio alle persone anziane che possono avere difficoltà a raggiungere la biblioteca in centro storico. Ma la Biblioteca di Quartiere diventa oggi ancora più interessante visto il periodo difficile che tutti viviamo, con la pandemia che pone importanti limiti ai nostri spostamenti. Partiamo dai centri civici che rappresentano un punto di contatto fisico fra l’amministrazione e i cittadini che vivono in aree periferiche, ma partiamo anche dal grande quartiere di San Concordio, grazie alla disponibilità dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti. Questo è l’inizio di un percorso: la volontà infatti è di attivare nuove collaborazioni per creare una rete diffusa e capillare della biblioteca Agorà su tutto il territorio comunale”.

A partire dall’1 dicembre i punti decentrati di prestito saranno aperti in giorni e orari stabiliti: il Centro civico Bucaneve a Santa Maria a Colle, ogni lunedì dalle 15,30 alle 18,30 ; il Centro civico La Scuola al Piaggione, ogni mercoledì dalle 14,30 alle 16,30; la sede dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti a San Concordio, il primo e terzo giovedì di ogni mese dalle 14,30 alle 16,30. Nei tre nuovi punti sarà attivo, al momento, solo il prestito ‘da asporto’, che prevede la prenotazione dei libri desiderati, e il relativo appuntamento per ritirarli, con almeno tre giorni di anticipo. Per prendere l’appuntamento è possibile scrivere a info@bibliotecaagora.it, indicando giorno e ora per l’appuntamento, si verrà ricontattati per la conferma; oppure si può chiamare lo 0583 445716 nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13; martedì, giovedì e venerdì dalle 14 alle 18. Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.bibliotecaagora.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.