Torna in modalità online la seconda edizione del ‘Film school network’

Da domani (4 dicembre) a domenica si terranno conferenze, incontri e proiezioni di cortometraggi prodotti da giovani talenti

Sarà un evento virtuale, ma ci sarà e questo è un segnale positivo da parte degli organizzatori, la casa di produzione lucchese Metropolis Produzioni. A poco più di un anno dal suo lancio, torna da domani (4 dicembre) e fino a domenica il Film school network. 

Beyond boundaries, building a shared space, questo il titolo di questa seconda edizione, che intende connettere e unire le diverse realtà delle scuole di cinema provenienti da tutto il mondo. Il network quest’anno si arricchisce di nuove presenze. Tra i partecipanti dell’edizione 2020 ci sono infatti il Kenyon College dagli Stati Uniti, la Norwegian film school dalla Norvegia, la Eictv da Cuba, la Catalyst dalla Germania, la Metropolis.ce dalla Spagna, la Regent’s university dall’Inghilterra, solo per citarne alcuni.

A conferma della validità del progetto, che nel 2019 portò a Lucca i rappresentanti di più di 20 scuole da tutto il mondo e vide la proiezione di 25 corti in tre giorni di intensa attività, Film School Network ha ottenuto dal MiBbact un importante riconoscimento con l’aggiudicazione del bando Convegni e pubblicazioni. Oltre a un riconoscimento di merito, il bando è anche un’importante risorsa da investire nel progetto, a beneficio delle scuole.

Data l’impossibilità di replicare la formula in presenza, l’edizione del Film school network 2020 sarà completamente online. Dal 4 al 6 dicembre si terranno conferenze, brevi incontri privati tra i partecipanti e proiezioni di cortometraggi prodotti da giovani talenti selezionati dalle scuole partecipanti e visionabili gratuitamente online sulla piattaforma YouTube fino al 9 dicembre.

Il titolo di quest’anno ben rappresenta lo spirito di questo evento collettivo. Il Covid-19 ha cambiato il mondo che conosciamo e il modo in cui pensiamo al futuro. Metropolis crede che in questo momento sia ancora più necessario incentivare il confronto e la coesione tra le scuole e quest’anno Fsn invita i suoi partecipanti a chiedersi quali soluzioni hanno messo in atto per far fronte alla situazione dovuta alla pandemia, quali siano i confini del cinema contemporaneo, se esistano barriere tra generi, lingue, campi, nazioni, culture, ma anche come trovare un senso all’attività educativa in questo periodo di impossibilità a svolgere le lezioni in presenza. L’obiettivo è fornire la possibilità di conoscere e condividere nuovi punti di vista, culture e modi di fare cinema, oltre a cercare di fare da ponte tra i nuovi professionisti del settore dell’audiovisivo e l’industria cinematografica.

Per maggiori informazioni e per partecipare all’evento: www.filmschoolnetwork.org.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.