Quantcast

Il concerto per l’anniversario della nascita di Giacomo Puccini approda su Rai Cultura

L'appuntamento di martedì 22 dicembre alle 21 sarà trasmesso in contemporanea sulla pagina del Puccini Museum

Saranno le note del pianoforte Steinway&Sons appartenuto al maestro e conservato nel Museo Casa Natale in piazza Cittadella, a celebrare il compleanno di Giacomo Puccini. Dieci piccoli cammei musicali curati dall’Associazione musicale lucchese e dalla Fondazione Giacomo Puccini saranno eseguiti dal pianista Simone Soldati, dal violinista Alberto Bologni e dalla violoncellista Ludovica Rana. Il concerto in première sarà trasmesso dalle 21 di domani (22 dicembre) in contemporanea sul portale di Rai Cultura e sulla pagina Facebook del Puccini Museum.

Un concerto che ricorda nel nome di Giacomo Puccini la grande tradizione musicale lucchese da Geminiani a Catalani passando per Domenico Puccini, a ricordo delle generazioni dei Puccini musicisti, Luigi Boccherini e per la sua lunga frequentazione lucchese, Niccolò Paganini. Di Giacomo Puccini saranno suonati l’Adagio, importante per i successivi sviluppi de Le Villi, e il Piccolo Valzer destinato a diventare poi all’interno de La Bohème una delle pagine musicali più conosciute al mondo. La Scossa Elettrica, un divertissment composto per celebrare il centenario dell’invenzione della pila elettrica da parte di Alessandro Volta ed il Calmo e molto lento, breve composizione scritta a Torre del Lago nel 1916 e pubblicata rilasciando i proventi dell’autore a favore delle famiglie dei caduti della Prima guerra mondiale, completeranno il programma a firma di Giacomo Puccini. Un brano di Debussy segna il confronto critico che il Maestro intrecciò con la tradizione musicale francese da Debussy a Massenet, da Bizet a Ravel.

Le esecuzioni saranno introdotte dal Presidente della Fondazione Giacomo Puccini Alessandro Tambellini, dal direttore della stessa Massimo Marsili, dalla presidente dell’Associazione lucchesi nel mondo Ilaria Del Bianco e da Giulio Battelli del Centro studi Giacomo Puccini. “È importante in un tempo precluso allo spettacolo dal vivo celebrare con un concerto Giacomo Puccini, la sua musica e la storia della musica lucchese e la musica in generale, che attraverso i social e Rai Cultura si irradierà in Italia e nel mondo“, commenta Tambellini ringraziando l’Associazione musicale lucchese, il Centro Studi Giacomo Puccini e il Centro Studi Luigi Boccherini per l’apporto scientifico dato all’ideazione del programma.

“In attesa di tornare a poter frequentare i teatri e le sale da concerto per ascoltare la musica di Puccini – dicono il presidente e il direttore artistico dell’Associazione musicale lucchese Marco Cattani e Simone Soldati – il nostro desiderio è che questo appuntamento, alla scoperta di suoni e luoghi preziosi e inconsueti possa costituire un rispettoso e simbolico omaggio alla figura di Giacomo Puccini con l’auspicio di condividere buone emozioni utili ad affrontare il momento difficile e sospeso che la pandemia ci impone”.

“E’ importante la collaborazione tra le istituzioni pucciniane e musicali della città e del territorio, che si sostanzia sia in questo concerto, che in quello previsto su Rai 5 domahji alle 18 a cura della Fondazione Festival Puccini, nello spirito di The Lands of Giacomo Puccini – sottolinea il direttore Massimo Marsili – L’attenzione di Rai Cultura per la produzione garantisce alla celebrazione del compleanno del Maestro una diffusione nazionale e internazionale sicuramente utile anche alla promozione del museo in attesa di una prossima riapertura al pubblico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.