Isi Machiavelli: “No alla chiusura della biblioteca statale”

La scuola sostiene la petizione per mantenere aperta la struttura

L’Isi Machiavelli, attraverso la dirigente scolastica Mariacristina Pettorini, si unisce al dispiacere del sindaco Alessandro Tambellini, degli assessori del Comune di Lucca e dell’intera comunità per la possibile chiusura della biblioteca statale di Lucca.

Il 1 aprile, infatti, la biblioteca rischia la chiusura dei servizi al pubblico per mancanza di personale. La notizia, di pochi giorni fa, ha indignato i cittadini e le istituzioni politiche lucchesi.

“Per tale ragione come civile forma di protesta e, soprattutto, per scongiurare un così drammatico epilogo è subito partita una petizione, rivolta al Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo, no alla chiusura della biblioteca statale di Lucca. L’Isi Machiavelli – si legge in una nota -, colpito profondamente dalla nefasta notizia che scalfisce la storia della politica culturale della città, ci tiene a sottolineare la funzione importantissima svolta dalle biblioteche le quali rappresentano fin dalle origini un luogo di accesso alla cultura e alla libera informazione, mezzi indispensabili per raggiungere le libertà democratiche. Le biblioteche non sono semplici empori di raccolta dei libri, esse garantiscono l’interesse di tutti perché forniscono un servizio essenziale per la formazione culturale della persona. Le biblioteche sono l’accesso alla conoscenza che genera nuova conoscenza e possono davvero rappresentare, nel concreto, un silenzioso e valido baluardo difensivo contro le disuguaglianze sociali”.

“Purtroppo, però – spiega la preside – sono anche luoghi fragili come certe pagine di libri antichissimi. E sono fragili perché, sempre più spesso, non godono del giusto riconoscimento del quale mai dovrebbero essere privati i templi della cultura. La biblioteche statale di Lucca, nello specifico, rappresenta una delle fonti più autentiche del sapere della nostra comunità, perché è il deposito storico delle nostre memorie, perché i manoscritti, le pergamene, i testi antichi e le sale monumentali in essa raccolti sono la nostra storia. L’Isi Machiavelli sostiene con passione sincera la Biblioteca Statale di Lucca, punto di riferimento di scambio umano e culturale soprattutto per studenti e intellettuali e grande patrimonio di tutti i cittadini. Pertanto attraverso un fotogramma culturale, pubblicato sul nostro sito e realizzato simbolicamente per sostenere la biblioteca in un momento così difficile, la scuola s’impegna coram populo a seguire tutti gli sviluppi e le vicende che stanno toccando un luogo storico-culturale tanto caro per l’intera comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.