Ripartono le attività del Lucca Center of Contemporary Art

Prorogata fino al 6 giugno la mostra sui surrealisti. Tante le iniziative collaterali

Da lunedì (18 gennaio) il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art ha riaperto le sue porte al pubblico con nuovi giorni e orari di visita (fino al 5 marzo): da lunedì a venerdì dalle 14 alle 20.

A seguito della lunga chiusura degli spazi espositivi la mostra in corso La realtà svelata. Il Surrealismo e la metafisica del sogno. Magritte, Dalí, Miró, Masson, Man Ray, Bellmer, Matta e De Chirico è stata prorogata fino al 6 giugno mentre la mostra di Eleonora Santanni Le Scapate. God save me! sarà visitabile fino al 29 gennaio. Sono già in calendario nel Lu.C.C.A. Lounge&Underground le esposizioni personali di Adriano Venturelli Automatismo psicologico (1 febbraio – 5 marzo) e Francesco Nesi Il mio piccolo principe. Un viaggio infinito (8 marzo-9 aprile).

Nonostante le tante difficoltà da affrontare, il Lu.C.C.A. vuole ripartire anche con le altre attività, non solo espositive, confermando il suo progetto legato alla crescita sostenibile. Sotto il profilo della responsabilità sociale sono programmate molteplici iniziative che coinvolgeranno diversi tipi di utenza. Ogni venerdì alle 17 si potrà usufruire del servizio di visite guidate per piccoli gruppi e per famiglie, realizzate in collaborazione con l’associazione Lucca Info&Guide. In particolare, per venire incontro al particolare momento, una volta al mese saranno organizzate delle visite Special Family riservate a gruppi familiari (massimo 5 persone) ad un prezzo simbolico: il Lu.C.C.A. non applicherà il biglietto di ingresso alla mostra e ogni nucleo familiare pagherà solo 7 euro di visita guidata. Ci sarà spazio anche per le visite guidate gratuite dei Teen4Teens dedicate agli adolescenti e per l’esposizione dei lavori in stoffa del laboratorio riabilitativo della salute mentale Il Filo Magico (2 -19 febbraio).

Sul fronte della sostenibilità ambientale non mancheranno mini laboratori, dirette Facebook e webinar, in collaborazione con Greenaccord Onlus, per trasmettere alle nuove e vecchie generazioni una coscienza ecologica. Sul lato benessere verranno create delle Piattaforme del benessere esperienziale con visite guidate emozionali e laboratori di crescita personale. Non dimenticando il ruolo fondamentale della salute – il Lu.C.C.A. utilizza nelle sale espositive sanificatori e purificatori d’aria con brevetto Nasa – saranno proposti per gruppi ristretti laboratori di museoterapia. Un occhio attento sarà rivolto alle tematiche affrontate dal Lu.C.C.A. Pink Lab con laboratori, dirette Facebook e webinar per indagare e valorizzare gli aspetti cognitivi ed emozionali del mondo femminile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.