Quantcast

Al Machiavelli conferenza sul medico e filosofo Filippo Mazzei foto

Il dibattito saà trasmesso su canale 50

Ieri (20 marzo) alle 18, nell’aula magna del liceo classico Machiavelli hanno avuto luogo le celebrazioni in onore di Filippo Mazzei. L’ evento si colloca nell’ambito della Filippo Mazzei week, organizzata dall’Associazione Circolo Filippo Mazzei di Pisa.

Il tema dell’evento lucchese è stato: Lucca: Filippo Mazzei ed i rapporti con gli Usa , l’arte americana e l’influenza italiana. Ha condotto Carlotta Romualdi. Filippo Mazzei, conosciuto anche come Philip Mazzei (Poggio a Caiano, 25 dicembre 1730 – Pisa, 19 marzo 1816), è stato un medico, filosofo illuminista e saggista italiano.

La sua figura storica è riemersa alla fine del XX secolo grazie all’infittirsi degli studi accademici in occasione del bicentenario della rivoluzione americana, fino ad essere onorato in occasione del 250esimo anniversario della sua nascita nel 1980 con un’emissione filatelica congiunta speciale delle poste italiane e statunitensi. Nel duecentesimo anniversario della morte di Filippo Mazzei (Poggio a Caiano 1730 -Pisa 1816) il circolo intitolato alla sua memoria ha predisposto, in collaborazione con il Comune di Pisa ed enti, città ed enti che ne hanno condiviso l’intento, un settimana di festa, The Friendship Week about Philip Mazzei, come momento di consacrazione della figura di questo grande uomo, amico dei primi cinque presidenti degli Stati Uniti.

Un comitato scientifico ha predisposto l’organizzazione nella settimana dal 13 al 20 marzo di ogni anno una serie di momenti di confronto culturale tra accademici italiani e statunitensi in luoghi di grandi temi storici di attività della vita del nostro toscano che vanno ad intersecarsi con eventi con il turismo e artistico e alimentare dando, con le istituzioni locali, il diritto al riconoscimento di Filippo Mazzei e il suo fantastico racconto di vita Tuscan made America ​​che ha scelto Pisa e la Toscana per i suoi ultimi 24 anni di vita dopo aver lavorato e vissuto nel suo gioventù da medico (Firenze, Livorno, Smirne) e mercante (Londra) a seguito di panphlettista rivoluzionario, politico e costituzionale (Usa) e conseguentemente ambasciatore in Virginia (Parigi) e consigliere di Corte (Varsavia) per poi decidere di tornare a vivere in Toscana , Pisa, “nuovo Socrate”.

Ne è scaturito un dibattito molto interessante che sarà trasmesso mercoledì (24 marzo), alle 21, sull’emittente Canale 50.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.