Parlar d’arte, Villa Guinigi svela i suoi tesori

Quattro nuovi laboratori gratuiti digitali al via

Dopo il tutto esaurito registrato nella prima edizione dell’evento virtuale Parlar d’arte online, dedicato ai capolavori di Palazzo Mansi, che ha visto adesioni e partecipanti da tutta Italia, il Museo nazionale di Villa Guinigi sarà protagonista, dal 14 aprile, di un nuovo ciclo di quattro laboratori gratuiti digitali per adulti, in programma ogni mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 18.30 sulla piattaforma Zoom.

In attesa di una prossima riapertura di tutti i musei e di accogliere il pubblico dal vivo nelle sale, Parlar d’arte online, apre virtualmente le porte di Villa Guinigi e invita anche in questa edizione ad osservare e scoprire capolavori per raccontare e condividere sensazioni e idee ispirate e stimolate dalle opere d’arte. I partecipanti avranno l’occasione di approfondire e conoscere alcune delle opere più significative dell’intero percorso museale e di essere coinvolti in un viaggio interiore, nell’arte e nel tempo, con sguardi su reperti, dipinti e sculture, prevalentemente di soggetto sacro, che spaziano dall’archeologia al periodo neoclassico. Con il nuovo programma di visite virtuali sulla piattaforma digitale Zoom, “Parlar d’arte online” continua ad offrire la possibilità di una particolare visione a tu per tu con le opere d’arte finalizzata a sollecitare ed evocare il ricordo, per richiamare e condividere narrazioni personali ed intuitive, emozioni e riflessioni, secondo le varie forme espressive di ognuno, nella libertà delle associazioni spontanee motivate dal gruppo. Raccontare e condividere le percezioni personali e le emozioni davanti alla singola opera, al gruppo e a sé stessi in una visita virtuale può diventare un’esperienza propedeutica e di incentivo all’incontro vero e proprio, appena i musei potranno tornare ad accogliere il pubblico.

Il laboratorio “Parlar d’arte online” è gratuito. Per ricevere l’accesso è obbligatoria la prenotazione con almeno un giorno di anticipo rispetto alla data prescelta, inviando un email a drm-tos.servizieducativi.lu@beniculturali.it all’attenzione di Ivana Giunta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.