Quantcast

Riapre la biglietteria del teatro del Giglio: in vendita 4 spettacoli on demand, il primo è gratis

Primo segnale di ripartenza sulla piattaforma OnTheatre. Ticket a 4.99, tutte le proposte a 9.99 euro

La biglietteria del Teatro del Giglio sarà di nuovo aperta al pubblico da domani (13 aprile), con il personale a disposizione per informazioni e vendita (dal 20 al 30 aprile) degli spettacoli realizzati per la programmazione streaming on demand sulla piattaforma OnTheatre.

Accedere alla biglietteria sarà possibile, come sempre, in perfetta sicurezza, garantendo l’osservanza delle norme per il contrasto alla diffusione del Covid-19. Tre i giorni di apertura al pubblico, per il mese di aprile: il martedì dalle 15 alle ore 18, il giovedì e il venerdì dalle 11 alle 13 (in questi giorni e orari, sarà inoltre possibile chiamare i numeri 0583.465320 e 366.6593993; rimane inoltre attivo l’indirizzo di posta elettronica biglietteria@teatrodelgiglio.it).

Il progetto di teatro in streaming al quale il teatro del Giglio ha lavorato nei mesi invernali sarà visibile sulla piattaforma OnTheatre, la prima interamente ed esclusivamente dedicata al teatro. Ideata e realizzata nel marzo 2020, OnTheatre raccoglie e diffonde spettacoli di teatri di prosa, enti lirico-sinfonici, compagnie di musical, danza, ensemble, singoli attori, performer, musicisti, nonché compagnie che offrono spettacoli rivolti ai bambini e alle scuole, e si distingue dalle piattaforme generaliste perché concentra l’offerta unicamente su contenuti teatrali.

Gli spettacoli che il 6eatro del Giglio ha selezionato e registrato nei mesi invernali, e gestito in post-poduzione per giungere adesso alla trasmissione on demand, sono cinque, che vanno a comporre un cartellone capace di dar voce agli artisti, riconnettendoli con il pubblico, consapevoli di quanto risuonino profetiche oggi le parole di un grande maestro del teatro come Peter Brook, che diceva: “È possibile togliere tutto al teatro, tranne l’attore e lo spettatore”. Lo streaming on demand non vuole in alcun modo sostituirsi allo spettacolo dal vivo, bensì intende sostenere la creatività anche attraverso l’uso del digitale, strumento utile alla fruizione del prodotto artistico nei tempi bui di chiusura delle sale teatrali e concertistiche a causa dell’emergenza sanitaria.

Da domani al 16 a venerdì saranno distribuiti (sia in biglietteria che via email, facendone espressa richiesta) i codici gratuiti per la visione del primo spettacolo, I love you Tosca, destinato prioritariamente agli abbonati alla stagione lirica. Realizzato dalla compagnia Kinkaleri, Tosca è l’ultima creazione della trilogia che, dopo Turandot e Madama Butterfly, è stata dedicata da Kinkaleri alla riscrittura delle opere del Maestro Puccini. In questi anni la compagnia ha intrapreso, con un’operazione originale di riadattamento ed innovazione della messa in scena, un percorso di ricerca espressiva su un patrimonio popolare che ha nel suo rapporto narrativo la potenza della evocazione emotiva più diretta ed universale. Sbocco naturale diventa dunque questa I love you Tosca, che conclude il percorso pucciniano in un maturo trionfo emotivo, seguendo la vicenda dell’ennesimo, coraggioso e tragico personaggio femminile del maestro.

A seguire, dal 20 al 30 aprile, saranno messi in vendita – sia a biglietto singolo che in abbonamento – gli altri quattro spettacoli del cartellone primaverile del Teatro del Giglio: il recital del pianista Riccardo Cecchetti, concertista di fama internazionale e direttore artistico del Festival Virtuoso & Belcanto, che ha dedicato un concerto alle sonate per pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart; Care selve, firmato – per ideazione, testi, regia e coreografia – da Aline Nari, in collaborazione con Marco Mustaro (una produzione Aldes); Pulcinella, uno di noi del Nuovo balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini; C’era una volta… il Teatro Canzone di e con Pierfrancesco Poggi (chitarra e voce) e Stefano De Meo (pianoforte), con brani di Pierfrancesco Poggi, Jacques Brel, Dario Fo, Alberto Arbasino, Fiorenzo Carpi, Giorgio Strehler, Renato Carosone, Vittorio Gassman.

I biglietti per la visione del singolo spettacolo hanno il costo di 4,99 euro; l’abbonamento ai quattro spettacoli 9,99.

Per gli acquisti, è inoltre sempre attiva la biglietteria online su Box-Office TicketOne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.