Quantcast

Revoca del patrocinio al Puccini e la sua Lucca Festival: ecco le motivazioni

Dal presidente sui social "messaggi dal contenuto offensivo della morale pubblica, di incitamento all'odio e all'intolleranza"

Revoca del patrocinio del Comune al Puccini e la sua Lucca Festival, ecco i motivi. Sono incardinati in una determina a firma del dirigente del settore cultura Antonio Marino.

Secondo la determina l’organizzatore del festival “si è reso protagonista di una serie di comportamenti ed esternazioni da considerarsi lesive dell’immagine dell’amministrazione comunale. In particolare è apparso in una diretta Facebook pubblicata il 25 aprile sui canali social, che utilizza abitualmente anche per promuovere la suddetta manifestazione, esibendo in primo piano il logo della manifestazione patrocinata dal Comune di Lucca, associandolo a dichiarazioni e messaggi dal contenuto offensivo della morale pubblica, di incitamento all’odio e all’intolleranza”.

Lo stesso poi si è dichiarato ispiratore e organizzatore della manifestazione no mask sempre del 25 aprile.

Nel bando Vivi Lucca 2021 si prevede fra i requisiti delle iniziative che “non presentino elementi discriminatori di natura politica, religiosa, razziale, etnica o sessuale; non siano ritenuti offensivi del pudore e della morale pubblica, o lesivi dell’immagine, degli interessi dell’amministrazione e del decoro urbano”. Per il Comune, inoltre, non è possibile scindere il festival dalla personalità del suo organizzatore, cosa che, secondo l’amministrazione in caso, può recare nocumento all’immagine del Comune stesso.

Avvalendosi della norma della legge sul procedimento amministrativo il Comune, su parere dell’assessore Stefano Ragghianti e del capo di gabinetto Luca Galli, ha così deciso per la revoca del patrocinio con diffida all’organizzatore ad usare il logo del Comune di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.