Quantcast

Ripartono i laboratori per bambini e adulti ai musei nazionali di Palazzo Mansi e Villa Guinigi

'Parlar D'Arte', 'Detective al museo', 'I bambini di Villa Guinigi'. Prenotazione obbligatoria

Con la riapertura al pubblico dei Musei nazionali di Lucca, da giovedì (27 maggio), tutti i giovedì tornano finalmente le attività didattiche gratuite in presenza, a cura dei Servizi educativi dei musei, in programma sempre alle 17.

Nelle sale di Palazzo Mansi il 27 maggio e il 3 giugno, terminato il progetto online, saranno di nuovo in presenza gli appuntamenti con Parlar d’Arte, il laboratorio di narrazione dedicato agli adulti. A Villa Guinigi, dal 10 giugno al 29 luglio, i due percorsi didattici sono dedicati ai i più giovani: Detective al museo (dagli 8 ai 12 anni), e I bambini di Villa Guinigi (dai 6 agli 8 anni). Tutte le attività sono comprese nel biglietto di ingresso ai musei, per un massimo di 5 partecipanti per turno con prenotazione obbligatoria a drm-tos.servizieducativi.lu@beniculturali.it.

Parlar D’Arte è un laboratorio per adulti di narrazione delle sensazioni e delle idee nate dalla visione di opere d’arte scelte dalla collezione di dipinti del museo di Palazzo Mansi. Una nuova modalità di visita in un percorso selezionato che invita i partecipanti a condividere le proprie percezioni davanti alla singola opera, al gruppo e a sé stessi. Parlar d’Arte si rivolge a un vasto pubblico con una diversa proposta di visione delle opere d’arte finalizzata a sollecitare ed evocare il ricordo per richiamare e condividere le narrazioni personali ed intuitive. Secondo stili e modalità soggettive si enfatizzeranno le emozioni e le riflessioni, le varie forme espressive di ognuno, nella libertà delle associazioni spontanee motivate dal gruppo.

Detective al museo è un gioco sul complesso e affascinante mondo del restauro delle opere d’arte. A Villa Guinigi alcuni capolavori che si trovano nelle sale del museo sono in pericolo. Qualcuno, o qualcosa, ha compiuto ‘crimini’ che ne hanno danneggiato lo stato di conservazione e l’aspetto. Un detective indagherà per risolvere un mistero insieme ai ragazzi che saranno per l’occasione i suoi agenti speciali. L’osservazione di ogni dettaglio porterà a scoprire in modo concreto i rischi e i danni che possono subire dipinti e statue senza una corretta conservazione.

I bambini di Villa Guinigi. Vasi, fiori, animali, strumenti musicali carichi di una forte valenza simbolica, spesso nascondono storie e significati importanti. I bambini saranno coinvolti in una vera e propria caccia al quadro, alla ricerca di oggetti e simboli presenti nei dipinti di soggetto sacro, associati a Gesù e ai santi del museo di Villa Guinigi. Saranno invitati a osservare le opere d’arte a partire da quei particolari che più attirano la loro curiosità e attenzione, a riconoscerli e disegnarli seguendo piccoli indizi tra musica e immagini guida.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.