Quantcast

‘Sviluppare la resilienza per superare la crisi’, online l’incontro con lo psichiatra Sergio Astori

L'evento promosso dal Movimento ecclesiale di impegno culturale di Lucca è in programma domani (28 maggio) alle 21

Sviluppare la resilienza per superare la crisi. E’ questo il tema dell’incontro online organizzato dal Movimento ecclesiale di impegno culturale di Lucca in programma domani (28 maggio) alle 21 su Zoom.

“Questa lunga emergenza sanitaria sta mettendo a dura prova l’equilibrio psicologico e le relazioni familiari e sociali di tutti noi: ci interrogano non solo i drammatici fatti di cronaca, ma la consapevolezza che sono aumentati in modo esponenziale il livello di negatività e di rabbia che stanno segnando profondamente la nostra convivenza – spiega il gruppo Meic -. Per questo abbiamo deciso di organizzare un incontro con Sergio Astori psichiatra e psicoterapeuta dell’Università Cattolica di Milano che oltre a scrivere un libro sulla resilienza qualche hanno fa, quando ancora la parola era poco conosciuta, ha sviluppato nell’ultimo anno di pandemia un progetto collettivo denominato #parolebuone, un vero e proprio servizio di umanizzazione verbale e non verbale da diffondere nei contesti comunicativi più popolari, oggi raccontato anche nel libro Parole buone. Pillole di resilienza per superare la crisi”.

L’incontro sarà visibile anche in diretta sulla pagina Facebook del MeicLucca e resterà disponibile anche nei giorni successivi. Sarà introdotto dal presidente del gruppo Meic di Lucca Raffaele Savigni e partirà dal confronto con l’esperienza di quattro persone impegnate in contesti diversi alla quale seguirà il dibattito. Gli interventi programmati sono quelli di Lucia Altamura (assistente sociale), Elena Baroni (insegnante, garante dell’infanzia e dell’adolescenza dal Comune di Lucca), Giuliano Grazzini (già direttore del Centro nazionale sangue, vaccinatore) e Ilaria Sabbatini (Storica e fotografa).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.