Quantcast

Histoire du Soldat, in San Francesco Jonathan Brandani e Marco Brinzi raccontano Stravinskij

A partire dalle 10 di giovedì (3 giugno) saranno prenotabili i biglietti gratuiti per l'evento di domenica (6 giugno)

Una domenica sera tra musica e spettacolo sulle note di Stravinskij. Domenica (6 giugno) alle 19 la celebre Histoire du soldat che il compositore russo realizzò nel 1918 su libretto di Charles-Ferdinand Ramuz sarà protagonista sul palco della chiesa di San Francesco.

Histoire du soldat

Si tratta di una storia da leggere, recitare e danzare, come recita il sottotitolo dell’evento, che, grazie al sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca, vedrà in scena tanti giovani talenti lucchesi e non solo, a partire dal direttore Jonathan Brandani fino ad arrivare all’attore Marco Brinzi. Frutto di una collaborazione tra compositore e librettista, concepita nel pieno della Prima guerra mondiale e di una terribile pandemia – allora era la ‘Spagnola’ a mietere vittime – la Storia del Soldato si presenta una delle creazioni più originali e riuscite di Stravinskij. Un capolavoro in cui musica, teatro e danza si uniscono per creare uno spettacolo per l’epoca inedito, ma che, anche a più di cento anni dalla sua prima rappresentazione, non smette di sorprendere il pubblico grazie alla sua modernità e forza espressiva.

Histoire du soldat

Al talento di Jonathan Brandani è affidato il compito di dirigere Da Won Ghang al violino, Severiano Paoli al contrabbasso, Kevin Spagnolo al clarinetto, Riccardo Papa al fagotto, Luca Betti alla tromba, Gabriele Tonelli al trombone e Federica Martinelli alle percussioni. Le parti recitate vedranno protagonisti gli attori Marco Brinzi e Caterina Simonelli, cui spetta il difficile compito di trasmettere tutta l’originalità di una narrazione che Charles-Ferdinand Ramuz immaginò articolata in fluidi passaggi tra prima e terza persona e che Stravinskij seppe coniugare alla perfezione con la sua musica.

A partire dalle 10 di giovedì (3 giugno) saranno prenotabili i biglietti gratuiti, fino a esaurimento dei posti disponibili, sul sito della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca www.fondazionecarilucca.it.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.