Quantcast

Saperi, sapori e mestieri del territorio: hackathon on line con Fondazione Campus

I lavori di ogni squadra saranno giudicati da un’apposita giuria e il vincitore avrà la possibilità di partecipare all’evento finale del progetto con gli altri partner

Si terrà nelle giornate di giovedì (17 giugno) e venerdì il nuovo hackathon online, che vedrà protagonisti alcuni tra gli studenti del corso di laurea in scienze del turismo di Fondazione Campus insieme a tre studentesse francesi del Licyée Privé Provence Verte.

L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto Interreg Sa.Vo.I.R.S. nato con lo scopo di rafforzare le competenze dei giovani per la ricerca di una soluzione adatta a rilanciare i mestieri e i saperi tradizionali, inserendoli in percorsi di mobilità transfrontaliera che possano stimolare la nascita di nuove idee e soluzioni, in una prospettiva di dialogo tra passato e presente, che sappia tradursi in progettualità per il domani per i territori internazionali coinvolti (Toscana, Sardegna e Francia).

Dopo un primo hackathon organizzato dall’istituto sardo, l’hackathon organizzato dalla Fondazione Campus è il secondo momento di confronto tra gli studenti delle varie realtà coinvolte, permettendo loro di approcciarsi ad un programma intensivo di formazione e innovazione design-driven.

I giovani coinvolti lavoreranno in tre gruppi dalle 9,30 del giovedì fino alle 18 del venerdì e saranno chiamati a rispondere alla domanda: Come sviluppare possibili soluzioni per rendere più innovative e sostenibili le offerte riferite ai saperi, sapori e mestieri del territorio?, attraverso le seguenti sfide: la digitalizzazione delle modalità di funzionamento aziendali; l’impiego di nuove tecnologie per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi; la creazione di reti fra imprese transfrontaliere per uno scambio di competenze (es. il riciclo dei prodotti o della materia prima).

Dunque accompagnati da docenti tutor e grazie all’aiuto di esperti, alle squadre sarà chiesto di proporre idee per trasformare in chiave innovativa l’attrattività turistica degli antichi mestieri

I lavori di ogni squadra saranno giudicati da un’apposita giuria e il vincitore dell’hackathon Sa.Vo.I.R.S Toscana avrà la possibilità di partecipare all’evento finale del progetto online per presentare l’idea insieme ai vincitori dell’hackathon francese e dell’hackathon sardo.

Tra gli ospiti che prenderanno parte alla due giorni: Claudio Gabrielli Ceo di Tebikii, Chiara Danese Ceo e co-founder di Didardo, Marta Baggiani referente della comunicazione del segretario congiunto del programma Italia/Francia marittimo e Monica Lazzaroni responsabile del servizio Europa area vasta della Provincia di Lucca.

Inoltre l’evento si svolgerà in streaming e sarà visibile in diretta sul canale Youtube e sulla pagina facebook della Fondazione Campus.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.