Quantcast

Via Dantis, in S. Romano uno spettacolo multimediale fra i canti della Divina Commedia

Sulla scena il viaggio dalla selva oscura alla 'visione di Dio', strutturato in nove stazioni per otto canti fondamentali sulla falsariga della Via Crucis

Un’opera teatrale multimediale con videoproiezione in gigantografia delle tavole dantesche di Gustave Dorè con le musiche di Franz Liszt. Sabato e domenica (17 e 18 luglio), alle 21,30, all’auditorium San Romano il gruppo Skill team, in collaborazione con il centro lugianese di Studi danteschi metterà in scena Via Dantis, un’odissea ai confini della Divina Commedia: gli attori Marco Balma e Matteo Ridolfi, della compagnia degli Evasi, rappresenteranno il viaggio dalla selva oscura alla ‘visione di Dio’, strutturato in nove stazioni per otto canti fondamentali sulla falsa riga della Via Crucis.

L’opera è stata presentata stamani (15 luglio) alla bilioteca Agorà da Simone Del Greco del gruppo Skill Team e l’assessore alla cultura del Comune di Lucca, Stefano Ragghianti.

“Abbiamo vinto il bando comunale Vivi Lucca – ha detto De Greco – e con la collaborazione del centro lugianese Studi danteschi abbiamo dato vita ad uno spettacolo multimediale per celebrare la figura del poeta. Via Dantis esalta la Divina Commedia come un inno di Dante alla pace e alla fratellanza universali e offre soluzioni originali ai massimi enigmi del dantismo: profezia del Veltro, il mistero dell’ultimo viaggio di Ulisse, il ruolo di Beatrice, Santa Lucia e la Vergine Maria, alla struttura una e trina di Dio e del poema stesso, passando per il canto lugianese per eccellenza: l’ottavo del Purgatorio, dove troviamo protagonista la figura di Corrado Malaspina il giovane, marchese di Villafranca in Lunigiana. Inoltre – aggiunge il regista – Via Dantis è il pretesto per riportare il grande pubblico ai luoghi del territorio e ci permette di ricreare un forte connubio tra innovazione tecnologica, grande cultura e bellezze del territorio. Utilizzeremo la tecnica del videomapping, che permette di rendere qualsiasi superfice un fondale scenico animato e dinamico e consente di proiettare immagini e animazioni fatte ad hoc: in questo caso le incisioni che Gustave Dorè fece per illustrare la Divina Commedia. Lo spettatore – conclude Del Greco – vivrà un forte impatto emozionale vedendo fondersi architettura, immagini e letteratura in un solo spettacolo”.

Una performance teatrale che si lega alle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del poeta e che “per la prima volta vede protagonista della città la Lunigiana“, come sottolinea l’assessore Ragghianti. “È un’iniziativa diversa dal solito, che unisce arte e tecnologia. Un esperimento nuovo che va ad arricchire il quadro culturale della città nella perfetta cornice dell’auditorium di San Romano”.

Per lo spettacolo, della durata di circa un’ora, è necessario prenotarsi al 333.9771749 o scrivere una mail a viadantis2021@gmail.com. Il costo del biglietto intero è di 10 euro, ridotto 8 euro.

Lo Skill Team è composto da Simone Del Greco (regia e produzione), Giacomo Marchini e Francesco Pucciarelli (regia tecnica e editing&graphics animation). I testi sono di Mirco Manuguerra (centro lugianese di Studi danteschi).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.