Quantcast

Come studiare bene e velocemente (anche quando non hai voglia)

Più informazioni su

Conoscere le soluzioni su come studiare bene e velocemente è importante per riuscire a raggiungere dei risultati nel modo più immediato possibile. Spesso però, si confonde l’apprendimento con dei veri e propri miracoli per imparare a memoria ogni cosa nel giro di un’ora o in giornata stessa.

Molto spesso servirebbe avere un metodo di studio per studiare rapidamente, soprattutto quando si ha poca voglia di aprire i libri. Questo perché oltre a mancare una reale motivazione, si tende a ripetere a memoria tutto quel che si cerca di far rimanere nella mente.

Metodi per studiare e memorizzare in maniera veloce

Se si vuol sapere come studiare bene e velocemente è importante rendersi conto che non esistono dei miracoli, bensì delle tecniche di memorizzazione (e non solo) ben precise. Ecco quindi, dei consigli per poter apprendere un nuovo metodo anche quando non si ha voglia di mettersi sui libri:

  1. Prelettura: uno dei migliori trucchi per memorizzare qualcosa velocemente, è imparare a leggere nel minor tempo possibile. Nonostante vi siano diversi metodi per farlo, è importante iniziare a prendere familiarità con gli appunti o il libro di testo da studiare.

    Si inizia a leggere l’indice di ciascun capitolo, comprendendo la struttura di ogni sezione e soprattutto, soffermarsi a leggere i titoli delle sezioni che racchiudono i concetti chiave, non andando oltre il primo e l’ultimo paragrafo.

  2. Sfruttare le abilità mentali: il cervello viene impigrito talmente tanto, che oggigiorno non sarebbe capace di memorizzare un argomento al primo colpo. Questo però non significa che non ne sarebbe capace, anzi, la mente è una macchina perfetta ed efficiente, che se sfruttata a dovere consentirebbe di superare qualsiasi limite.

    Occorre quindi ottimizzare. Certo, in un primo momento sarebbe impossibile concedersi una sola lettura e pensare di memorizzare 800 tomi universitari. La mente va allenata (in questo caso è bene servirsi del metodo sopra esposto, la pre-lettura).

    Dunque la soluzione è quella di abolire ogni distrazione, concentrarsi sui concetti chiave e cercare di non abituare il cervello a dover apprendere dopo tante inutili ripetizioni, con riassunti infiniti e metodi simili fallimentari.

  3. Imparare a ripetere: per accertarsi realmente di aver appreso al 100% e ricordare tutto, bisogna provare a spiegare nuovamente quanto imparato ad un bambino. Anche i concetti più complessi hanno bisogno di essere semplificati, evitando di ripetere “a pappagallo“.

    A facilitare l’apprendimento degli argomenti (anche quelli più difficili), ci sono le similitudini. Un’ottima tecnica per fortificare i concetti e soprattutto, renderli molto più facili.

  4. Leggere con un forte timbro di voce: anziché proseguire la lettura silenziosamente, secondo degli studi (dall’analisi del professore MacLeod) leggere ad alta veloce migliorerebbe nettamente la memorizzazione. Quindi durante una ripetizione, è preferibile alzare il tono della voce piuttosto che rimanere in silenzio.
  5. Molteplici argomenti: per imparare a studiare bene e velocemente, gli esperti suggeriscono di memorizzare più argomenti in una sola giornata, distribuendo le ore da dedicare ad ognuno di essi.

Come studiare bene e ricordare tutto: le conclusioni

Per chi si stesse ancora chiedendo “come posso studiare bene e velocemente”, deve pensare soprattutto ad apprendere e fare proprio un determinato metodo di studio. Seguendo tutti i consigli sopra esposti, si aumentano le possibilità di memorizzare tante pagine e farlo in poco tempo.

Il segreto è conoscere il proprio stile cognitivo. Si tratta di un’attitudine soggettiva, grazie al quale ognuno di noi è più predisposto ad una tecnica di apprendimento piuttosto che un’altra.

Dopo aver individuato lo stile cognitivo che si possiede (in rete è possibile fare tanti test per conoscere la propria personalità), è importante associare una tecnica di studio che si adatti alle proprie capacità.

È altrettanto importante ed utile, creare un gruppo dove tutti studiano simultaneamente e laddove possano aiutarsi a vicenda, anche ripetendo gli argomenti appresi e mettere alla prova le loro conoscenze.

Per aumentare la concentrazione le opzioni da seguire sono essenzialmente due: non stare troppe ore davanti ai libri di testo e mantenere un ambiente ben arredato e soprattutto luminoso. Questi sono tutti i consigli su come studiare bene e apprendere velocemente gli argomenti di interesse.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.