Quantcast

Lucca Classica per la musica giovane: al Real Collegio arriva il Quartetto Werther

In programma brani di Mahler, Beethoven e Schumann

Nuovo concerto per Lucca Classica Music Festival. Domani (23 luglio) alle 21,15 nel chiostro di Santa Caterina al Real Collegio sarà protagonista il Quartetto Werther, vincitore nel 2020 del XXXIX Premio Abbiati ‘Piero Farulli’ dell’Associazione critici musicali italiani. 

La partecipazione del Quartetto al festival conferma la grande attenzione che, fin dalla prima edizione, gli organizzatori di Lucca Classica hanno dedicato alla crescita dei giovani musicisti, talenti da coltivare e ai quali dare l’opportunità di esibirsi davanti al grande pubblico.

Il concerto è frutto anche della collaborazione tra Lucca Classica e Musica con vista, la bellissima iniziativa realizzata da Le dimore del Quartetto e Comitato Amur (del quale fa parte l’Associazione musicale lucchese, promotrice del festival) per l’estate 2021. La manifestazione propone più di 30 concerti in luoghi straordinari in tutta la penisola e la presenza di grandi artisti internazionali.

Per l’occasione, il Quartetto Werther, formato da Misia Iannoni Sebastianini al violino, Martina Santarone alla viola, Simone Chiominto al violoncello e Antonino Fiumara al pianoforte, proporrà il Quartettsatz in la minore di Gustav Mahler, un unicum nella produzione mahleriana, dedicata principalmente all’orchestra; il Quartetto per archi e pianoforte in mi bemolle maggiore op. 16a – Trascrizione originale del Quintetto per fiati e pianoforte op. 16 di Ludwig van Beethoven e il Quartetto per archi e pianoforte in mi bemolle maggiore op. 47 di Roberto Schumann.

Il concerto prevede il biglietto (5 euro, posto unico), prenotabile qui: https://bit.ly/3BnqBhy. L’ingresso al chiostro di Santa Caterina è su via della Cavallerizza. Il programma dettagliato del festival su www.luccaclassica.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.