Quantcast

Ricerca sull’opera di Ragghianti, assegnata la borsa di studio

Un lavoro su appunti grafici e disegni dello studioso

Nei giorni scorsi la commissione valutatrice delle candidature al quinto ciclo del bando per borse di studio post-dottorali della Fondazione Ragghianti, costituita dal direttore Paolo Bolpagni e dalle storiche dell’arte Annamaria Ducci e Maria Flora Giubilei, componenti del comitato scientifico, ha proclamato Daniele Di Cola vincitore del concorso per una borsa di studio finalizzata a un percorso di ricerca avente per oggetto la personalità e l’opera di Carlo Ludovico Ragghianti.

 

Romano, con laurea in storia dell’arte e dottorato conseguiti alla ‘Sapienza’, già borsista in vari istituti internazionali in Italia e all’estero, tra cui il Centre André Chastel di Parigi, la Bibliotheca Hertziana di Roma, Villa I Tatti, The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies a Firenze e il Koninklijk Nederlands Instituut di Roma, il dottor Daniele Di Cola si è interessato sempre di più al fenomeno degli storici dell’arte che hanno impiegato il disegno come strumento d’indagine.

È nato così il progetto per la borsa 2021-2022 della Fondazione Ragghianti, un lavoro di ricerca incentrato sugli appunti grafici e sui disegni di Carlo Ludovico Ragghianti, intesi come mezzi per comprenderne il metodo d’analisi e il pensiero critico: «nelle mani dello studioso lucchese», afferma Daniele Di Cola, «il disegno si fece ‘crito-disegno’, ovvero strumento di sperimentazione e interpretazione: un ulteriore aspetto di quell’intelligenza visiva che egli seppe restituire attraverso il linguaggio verbale, tanto quanto mediante il suo uso sapiente e spesso all’avanguardia della fotografia, del cinema e dell’informatica».

Il periodo della borsa di studio andrà dal 1 ottobre prossimo al 31 maggio 2022.

“Anche dal nuovo borsista, data la qualità e l’originalità della proposta di ricerca presentata – afferma il direttore Paolo Bolpagni -, ci aspettiamo inedite scoperte e nuovi e stimolanti spunti d’indagine critica e storiografica di un settore significativo del nostro prezioso patrimonio documentario”.

Il presidente Alberto Fontana aggiunge che, “con l’assegnazione di questa borsa, possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Fondazione Ragghianti si conferma una delle realtà capaci di promuovere iniziative di ricerca post-dottorali dedicate all’arte e alla cultura visiva, investendo su studiosi giovani e competenti”.

 

I progetti di ricerca portati a compimento dai borsisti degli anni precedenti sono stati o sono in fase di pubblicazione nella collana dei Quaderni della Fondazione Ragghianti, inaugurata dal volume di Giorgia Gastaldon (borsista 2017-2018) Carlo Ludovico Ragghianti e il museo internazionale d’arte contemporanea di Firenze: storia di una visione per una città e dalla monografia Contro l’analfabetismo architettonico. Carlo Ludovico Ragghianti nel dibattito culturale degli anni Cinquanta di Lorenzo Mingardi (borsista 2018-2019), e che proseguirà con l’uscita dei volumi di Francesco De Carolis e Laura Violi nella seconda metà del 2021 e di Manuel Barrese e Alberto Cibin nel 2022.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.