Quantcast

‘Le ragioni di ripensare Dante’, convegno a Piazza al Serchio in ricordi di Mario Seita

Confronto su una doppia prospettiva: quella dell'esilio e quella del rapporto fra Divina Commedia e tradizioni popolari

Si terrà venerdì (10 settembre) dalle 9, Le ragioni di ripensare Dante – In ricordo di Mario Seita, un convegno per una prospettiva inconsueta su Dante, organizzato dal Comune di Piazza al Serchio, grazie al contributo della Regione Toscana, in collaborazione con il Museo italiano dell’immaginario folklorico.

La giornata di studi indagherà la figura di Dante da due prospettive particolari: quella dell’esilio, visto come esperienza estrema e dolorosa dell’essere umano, costretto a lasciare suo malgrado la propria terra e ad affrontare l’ostilità e la diffidenza degli altri; e quella del rapporto fra Commedia e tradizioni popolari, con il loro ricco bagaglio di racconti dell’immaginario folklorico popolati da figure e vicende degne di una narrazione scritta.

Gli interventi saranno a cura del professor Umberto Bertolini per il Museo italiano dell’immaginario folklorico, che introdurrà la giornata con la comparazione di un episodio relativo alla scomparsa di un cadavere nella tradizione popolare e in Dante, a cui seguiranno le relazioni della professoressa Sonia Giusti (già università di Cassino) e della professoressa Floriana Ciccodicola (università di Cassino e di Roma 3). Al termine della mattinata l’attore Alessandro Bertolucci leggerà alcuni dei passi più significativi della Commedia di Dante.

Per partecipare al Convegno è necessaria l’iscrizione tramite link: sono disponibili 20 posti in presenza, è comunque possibile seguire l’incontro online.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.