Quantcast

A Nozzano la mostra ‘Un Castello per la libertà’

La storia del borgo dall'edificazione con Castruccio Castracani alla violenza nazifascista

Mercoledì (8 settembre) alle 17,30 viene inaugurata a Nozzano Castello la mostra documentaria e fotografica Un Castello per la libertà.

L’esposizione tratta la storia della rocca e del borgo dal Medioevo al 1944 e oltre. Da quando è stato edificato, per volontà di Castruccio Castracani, il castello di Nozzano ha svolto un ruolo chiave per conservare la libertà del borgo e di tutta la città di Lucca. Fu anche uno dei paesi più colpiti dalla violenza nazifascista durante il periodo dell’occupazione tedesca dopo il 1943. La mostra parlerà anche di questo e non a caso si apre l’8 settembre, data in cui il paese di Nozzano fu ufficialmente liberato dalle truppe alleate.

L’esposizione, organizzata dall’associazione Il Castello di Nozzano, durerà fino al 19 settembre. Si svolgerà nel pieno rispetto delle normative per il contenimento del Covid-19 ed è richiesta un’offerta di 5 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.