Quantcast

Nella chiesa dei Servi si esegue “La tempesta per violino e pianoforte” di Paganini

Uno spartito dimenticato che sarà eseguito per la prima volta grazie ad Animando

Una vera e propria chicca è in programma per l’ultimo appuntamento estivo con la musica promossa dall’associazione Animando. Nella chiesa dei Servi domenica (19 settembre) alle 17,30 risuoneranno, per la prima volta a Lucca, le note de La tempesta per violino e pianoforte di Niccolò Paganini.

A soffiare via la polvere dallo spartito, dimenticato per quasi due secoli, è stato il violinista Christian Sacco con il supporto di Gianluca La Villa del Comitato per i grandi maestri di Ferrara. L’opera, infatti, venne composta ed eseguita a Vienna da Paganini nel 1828 e mai più riproposta fino al 2015, quando Saccon la propose al Saint John’s Smith Square di Londra. L’anno seguente, a Levanto, in Liguria, la prima moderna italiana. Quella di domenica a Lucca sarà pertanto la seconda esecuzione italiana de La tempesta di Paganini, a cinque anni di distanza dalla prima.

Sul palco, oltre a Saccon, virtuoso del violino applaudito in tutta Europa, ci sarà la pianista Claudia Bracco. L’opera porta all’estremo l’idea romantica di immersione in una natura sconvolta dalla forza della pioggia, dei lampi, dei tuoni. Si compone di otto parti e in alcune il violino è volutamente scordato al mezzotono superiore, per restituire brillantezza. Grande lirismo è da segnalare nel terzo movimento, intitolato Preghiera, così come la riconoscibile impronta dell’autore, tra code e cabalette, nell’ultimo.

In programma anche Felix Mendelssohn (1809 – 1847) con la Sonata in fa minore op. 4 per violino e pianoforte e Robert Schumann (1810 – 1856) con la Sonata in re minore n. 2 op. 121 (Grosse Sonate) per violino e pianoforte.

Per accedere al concerto è necessario presentare il green pass all’ingresso o un tampone, con esito negativo, in corso di validità. I biglietti possono essere acquistati sul sito Oooh.Events (https://oooh.events/evento/concerto-per-violino-e-pianoforte-chiesa-dei-servi-19-set-2021-biglietti/) al costo di 5,75 euro. In alternativa è possibile riservare i propri posti inviando una email con i nomi e i numeri di telefono dei partecipanti a segreteria@animandolucca.it. Il costo del biglietto, scegliendo questa seconda modalità, sarà di 7 euro. Per i soci di Animando sono previste riduzioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.