Quantcast

Lucca capitale della fotografia con Reset, il festival che racconta la società contemporanea

Tante iniziative nella giornata conclusiva di sabato (2 ottobre) alla casa del Boia e alla biblioteca civica Agorà. Ingresso gratuito ma serve la prenotazione

Lucca sarà protagonista della fotografia nazionale e internazionale nell’ultimo fine settimana di apertura delle mostre allestite a Villa Bottini: Bitter leaves di Rocco Rorandelli, La manifattura tabacchi di Lucca nelle fotografie dell’archivio fotografico lucchese Arnaldo Fazzi a cura di Chiara Ruberti e Foul and awesome display a cura di Francesco Colombelli.

Sabato (2 ottobre) alla Casa del boia si terrà la tappa conclusiva di Reset. Sistema festival fotografia, un progetto che racconta la società contemporanea realizzato dal Sistema festival fotografia nell’ambito dell’avviso pubblico Strategia fotografia 2020 promosso dalla Direzione generale creatività contemporanea del ministero della cultura (Mic).

Sistema festival fotografia è la rete nata nel 2017 dalla volontà di cinque festival di fotografia italiani – Fotografia europea, Cortona on the move, Si fest, Festival della fotografia etica e Photolux festival – come piattaforma di scambio e luogo d’incontro, di confronto e di progettazione sulla fotografia con l’obiettivo di individuare dei percorsi in comune salvaguardando le peculiarità di ciascuno dei partecipanti.

Alle 15 saliranno sul palco il fotografo Mattia Marzorati e l’editore Stefano Vigni (Seipersei Editore) per raccontare il volume La terra dei buchi, uno dei progetti vincitori della call for pictures di Reset. Attraverso il suo reportage, Marzorati ha documentato l’area sud della provincia di Brescia: un territorio martoriato dall’inquinamento dove, negli ultimi 50 anni, sono stati seppelliti rifiuti provenienti da tutta Italia in modo da riempire le cave, i buchi per l’appunto, presenti e creare piccole colline che nascondono o mimetizzano ciò che sta sotto.

Alle 17 la giornata si chiuderà con la tavola rotonda dal titolo Fotografia, pensiero, futuro che vedrà tra i relatori i membri esterni della giuria della open call Reset Matteo Balduzzi (curatore di Mufoco, il museo di fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo) e Francesca Fabiani (curatrice Fotografia contemporanea per l’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione di Roma), i vincitori della open call Francesco Andreoli, Benedetta Donato, Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni, Mattia Marzorati e i rappresentanti dei cinque festival proponenti. Si discuteranno i risultati dell’intero progetto, aprendo la discussione a una più ampia riflessione sullo stato dell’arte della fotografia in Italia, e si tracceranno le linee della progettualità futura del Sistema festival fotografia.

Si segnalano inoltre due ulteriori interessanti appuntamenti: sempre sabato (2 ottobre) alle 11 si terrà la visita guidata della mostra Bitter leaves con l’autore Rocco Rorandelli; venerdì (1 ottobre) invece, alle 18, all’auditorium dell’Agorà, Chiara Ruberti modera l’incontro Fotografi a parole. Un’incursione nelle immagini a cura di un gruppo di reporter narrativi con Valerio Millefoglie e Nicola Feninno. Durante l’evento, organizzato dalla biblioteca civica Agorà, Photolux e Archivio fotografico lucchese, saranno presentati Archivio magazine e la trilogia normalissima, edita da Ctrl books.

Le mostre a Villa Bottini sono visitabili, dal lunedì al giovedì dalle 15,30 alle 19,30 e dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 19,30. Per accedere alle mostre è necessario il green pass.

Per partecipare alla giornata conclusiva, a ingresso gratuito, di sabato 2 ottobre è necessario prenotarsi a questo link: https://www.eventbrite.it/o/photolux-festival-34793520613

Per eventuali ulteriori informazioni: http://www.photoluxfestival.it.

Photolux è diretto da Enrico Stefanelli insieme a Chiara Ruberti, Rica Cerbarano e Francesco Colombelli ed è organizzato con il sostegno della Fondazione cassa di risparmio di Lucca, della Città di Lucca e di Lucca promos – The lands of Giacomo Puccini. Sponsor: intarget flowing digital, Leica, Pictet Asset Management, Azimut.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.