Quantcast

LuccAutori, il professor Francesco Sabatini in visita alla biblioteca per l’Encyclopédie foto

Il presidente onorario dell'Accademia della Crusca è stato accompagnato dal sindaco e dall'organizzazione del festival

La 27esima edizione di LuccAutori si è conclusa ieri (3 ottobre) a Villa Bottini con l’atteso incontro con il professor Francesco Sabatini. Durante la giornata lucchese il professore, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, ha espresso il desiderio di visitare la biblioteca statale di Lucca.

E questa mattinaprima di tornare a Roma, insieme al sindaco Alessandro Tambellini e alla direttrice Monica Maria Angeli,  si è soffermato a consultare le edizioni dell’Encyclopédie, in particolare l’edizione lucchese (1758-1776) voluta da Ottaviano Diodati ed ha voluto apporre la firma sul registro delle presenze. 

Erano cinquant’anni  che il professore desiderava sfogliare l’Encyclopédie, toccarla con mano. “Siamo contenti di aver esaudito il suo  desiderio, grazie anche all’intervento del sindaco che di prima mattina lo ha accompagnato alla biblioteca. A noi di LuccAutori – dice Demetrio Brandi, presidente del festival e del premio Racconti nella Rete – ha chiesto di visitare la meravigliosa piazza Anfiteatro. Il regalo è stato molto gradito ed ha ringraziato con sincera cordialità. Il professor Sabatini conta di tornare a Lucca per visitare di nuovo la biblioteca e poter consultare con maggior tempo a disposizione tutte le edizioni dell’Encyclopédie”.

Prima dell’incontro con il pubblico di LuccAutori – dal titolo L’italiano di oggi e l’italiano di Dante –  Sabatini ha visitato ed apprezzato le mostre Dante sette volte cento a cura di Stefano Giraldi e Racconti a colori, realizzata dagli studenti del liceo artistico Passaglia con i disegni ispirati ai racconti vincitori della ventesima edizione di Racconti nella Rete.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.