Quantcast

Una favola per raccontare ai bambini il Covid-19: si presenta al Real Collegio

"Mascherina rossa" è una rivisitazione della notissima favola di Cappuccetto Rosso ed è stata ideata da due studenti con disabilità del liceo artistico musicale Passaglia

Si chiama Mascherina rossa il piccolo libro che racconta ai bambini il Covid-19 attraverso una libera rivisitazione di Cappuccetto rosso, un classico della letteratura per l’infanzia.

La favola ai tempi della pandemia è stata realizzata durante il lockdown da due studenti con disabilità del liceo artistico musicale Passaglia, Francesca Tersitti e Tommaso Simonetti, in collaborazione con i loro professori, e verrà presentata sabato prossimo (9 ottobre) al Real Collegio, nel chiostro di Santa Caterina alle 17.

Il programma del pomeriggio prevede l’intervento dell’assessora alle politiche sociali Valeria Giglioli, che porterà i saluti dell’amministrazione comunale. Seguirà la presentazione del libro da parte dei professori Riccardo Nardi e Martina Melai, dopo di che l’opera sarà letta e interpretata, attraverso una vera e propria animazione del testo, da parte dei ragazzi di Tcometeatro. Alla presentazione interverrà anche il sindaco Alessandro Tambellini.

“ll volumetto – spiegano l’assessora Giglioli e il presidente del tavolo delle disabilità Pilade Ciardetti – non è soltanto un gioiellino per una piacevole lettura dei bambini, ma, soprattutto, è la testimonianza che la scuola anche nelle situazioni più difficili e complicate c’è e può motivare e tirar fuori il meglio che ciascuno ha dentro di sé. Questa pubblicazione a cura del Comune di Lucca vuole rappresentare quindi un ringraziamento per questo lavoro, ma anche uno stimolo ed un esempio per rendere la scuola sempre più attiva e coinvolgente”.

Per accedere alla presentazione è necessario il green pass. L’ingresso al Real Collegio è da via della Cavallerizza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.