Quantcast

Lucca Film Festival, ad Alba Rohrwacher il premio Settima Musa

Domani (11 ottobre) l'ultima della giornata della rassegna con eventi tutti al femminile3

Sarà una giornata costellata di incontri tutti al femminile quella di lunedì (11 ottobre) ultimo giorno dell’edizione 2021 del Lucca Film Festival e Europa Cinema, uno degli eventi di punta del panorama culturale realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

L’attrice Alba Rohrwacher, presente in live streaming durante il talk al femminile all’auditorium Banca del Monte riceverà il premio Settima Musa dell’associazione Donne all’Ultimo Grido “per l’intensità – si legge in una nota diffusa dall’associazione – con cui da sempre interpreta i diversi ruoli femminili: un’opera d’arte realizzata dall’artista lucchese Viviana Natalini”.

Alle 21 al Cinema Astra è in programma Skies of Lebanon, di cui è protagonista. Il film, ambientato, negli anni Cinquanta vede protagonista la giovane Alice che lascia le natie montagne svizzere per le soleggiate e vivaci spiagge di Beirut: qui si innamora di Joseph, uno stravagante astrofisico che desidera mandare il primo libanese nello spazio ma l’incombere della guerra civile minaccerà però il loro Eden.

A conferire il premio, insieme ai rappresentanti del Festival, sarà l’associazione Donne all’Ultimo Grido, partner del festival, un progetto di ascolto e di empowerment femminile che dà voce alle donne e alle loro storie “da urlo” con l’obiettivo di mettere in comunicazione esperienze, competenze e progetti per aiutare le donne a fare rete e a far sentire la loro voce.

Donne all’Ultimo Grido incontrerà il pubblico già nel pomeriggio all’auditorium Banca del Monte alle 18. All’incontro parteciperanno Morena Rossi, Presidente di Donne All’Ultimo Grido; Betty Colombo (fotoreporter testimonial Canon e ambassador di Save the Planet); Federica Brunini (scrittrice e giornalista, autrice del best seller Due Sirene in un bicchiere); Emiliana Martinelli (architetto e imprenditrice nel mondo della luce) e Gabriella Campanile (manager e vicepresidente di Donne 4.0, network che opera per il raggiungimento della parità di genere). L’incontro metterà al centro le loro storie “da urlo”, raccontando come queste si siano realizzate attraverso l’intraprendenza, la creatività e il coraggio di dar forma alla propria voce più intima, trasformandola in un vero e proprio progetto di vita. Durante l’incontro si terrà la premiazione del concorso Boccherini Connesso.

La giornata si aprirà alle 15 all’auditorium Banca del Monte di Lucca, dove sarà il momento della pièce teatrale, diretta da Lavinia Andreini Suor Angelica. Quando potrò baciarti.  Suor Angelica è un’opera lirica di Giacomo Puccini, la prima assoluta ebbe luogo il 14 dicembre 1918 al Metropolitan di New York, ed è tra le poche opere a contenere solo personaggi femminili. Suor Angelica è una donna che da sette anni vive chiusa in un convento a causa di un amore clandestino, da questa relazione ha avuto un figlio e si chiede costantemente che destino abbia avuto il figlio. L’evento vede al pianoforte Flavio Fiorini, all’organo e campane Stefano Adabbo, al flauto traverso e ottavino Sara Tomei, al violoncello Francesca Gaddi.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito su prenotazione (www.luccafilmfestival.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.