Quantcast

Moda e turismo, alla Fondazione Campus presentato il nuovo corso

"Tourism for fashion": successo per l'open day

Una mattinata dedicata ai giovani diplomati, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni alla Fondazione Campus. L’occasione è stata l’open day di presentazione del corso Its Tourism for Fashion alla Fondazione Campus di Lucca.

È stato dunque presentato nel dettaglio il programma del corso Its Tourism For Fashion: il tecnico superiore per la valorizzazione turistica del patrimonio culturale della moda, una soluzione alternativa all’Università che consente un più rapido accesso al lavoro. Un corso di specializzazione che si caratterizza per lo stretto coinvolgimento delle imprese e di professionisti in tutte le fasi del processo formativo.

Diversamente da un percorso universitario, il diploma Its Tab (con certificazione europea) ha durata biennale e utilizza la formula “imparare facendo”. Grazie alle 2000 ore di formazione, di cui la metà destinate ad attività laboratoriali e stage, i corsisti acquisiscono competenze pratiche e più del 90% trova conferma nell’azienda in cui ha svolto il tirocinio.

L’Its è stato introdotto da Lucia Benvenuti coordinatrice del progetto che ha illustrato brevemente i contenuti programma. A seguire una piccola rappresentanza di docenti del corso ha spiegato in che modo il percorso di formazione permetterà di sviluppare competenze per lavorare in tutte quelle aziende che si occupano di organizzazione di viaggi, consulenza di viaggio, reti di impresa del settore turistico e fashion ma con un focus su un’area specifica quale quella della moda.

La prima ad intervenire è stata Sabrina Mattei, docente di valorizzazione dei prodotti artigianali della moda e storia della produzione, commercio e diffusione dei tessuti lucchesi che ha portato Il caso La via della seta. Successivamente Miriam Berretta, docente di creazione di pacchetti turistici, di esperienze turistiche e itinerari culturali ha spiegato il suo insegnamento all’interno percorso formativo Its. Ivan Bellanova, docente di sociologia della moda, ha chiarito come la moda ad oggi sia strettamente collegata a tutti i campi, focus principale della sua materia, che spiegherà e anticiperà quella che sarà la domanda turistica, fondamentale per rispondere all’esigenza del turista. Infine, ad esporre il suo insegnamento, la docente Marta Javarone, che si occuperà di analisi della domanda e del mercato turistico (focus specifico sul fashion tourist) e creazione di reti di impresa, club di prodotto, pto, due materie che spiegano la stretta connessione che vi è tra la moda e il turismo.

È dunque ancora possibile iscriversi alla prima edizione di Tourism for Fashion, le cui iscrizioni scadranno il 26 ottobre 2021.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.