Quantcast

Matilde, 15 anni e tanta grinta: la giovane di Bagni di Lucca vola alla finale del tour music fest

Ha conquistato la giuria e si è aggiudicata il pass per Roma

Matilde vola a Roma per la finale nazionale del Tour Music Fest 2021 dove la musica del futuro prende vita.

Attuale, creativa ma soprattutto talentuosa: con la sua determinazione, sensibilità vocale e musicale, Matilde Pieri, una giovanissima cantante lucchese (15 anni di Bagni di Lucca) proveniente dal Centro D’Arti di Gallicano, dopo un percorso durato 6 mesi, è riuscita a conquistare la commissione artistica del Tour Music Fest – The European Music Contest e ad aggiudicarsi un posto per le fasi finali della manifestazione che quest’anno giunge alla XIII edizione.

La fase finale del Tour Music Fest si terrà nei giorni 29, 30 e 31 ottobre prossimi a Roma al Crossroads – Live Club, in cui Matilde affronterà l’ultima sfida da sostenere per arrivare a calcare il palco della Finalissima del prossimo 14 novembre.

Il traguardo raggiunto da Matilde, 15 anni della provincia di Lucca, è davvero importante considerando gli oltre 20.000 tra artisti e band partecipanti.

Durante le finali nazionali, Matilde avrà l’onere e l’onore di rappresentare la propria città in un contesto in cui andranno in scena le performance degli artisti finalisti del Tmf provenienti da tutte le regioni d’Italia per un vero e proprio Live Music Show, dove la musica del futuro prende vita. Negli anni passati molti artisti del calibro di Mahmood, Ermal Meta, Federica Abbate e molti altri, sono passati da emergenti proprio da questo evento.

Matilde ha convinto la giuria del Tour Music Fest con il suo approccio vocalmente maturo, dimostrando una capacità decisamente rara di saper giocare con la musica, la voce ed il suono, qualità sicuramente utili per rincorrere il sogno di vincere i fantastici premi in palio come un tour europeo, una borsa di studio presso Berklee – College of Music di Boston e un contratto di sponsorizzazione del valore di 10.000 euro da investire nella propria musica.

La commissione del Tour Music Fest, per questa fase finale, avrà una madrina d’eccezione, Paola Folli. La nota cantante dalla voce inconfondibile e che ha collaborato con artisti del calibro di Laura Pausini, Jovanotti, Biagio Antonacci e J-Ax, decreterà gli artisti che accederanno allo step successivo.

Matilde dopo l’ultima prova alle Finali Nazionali, potrebbe esibirsi al cospetto dei presidenti di giuria Mogol e Kara DioGuardi (ex giurata di American Idol, cantautrice di livello mondiale e autrice per Pink, Demi Lovato, Laura Pausini e Ricky Martin), di Massimo Varini, Dj Morales e dei rappresentanti di Berklee – College Of Music.

Il prossimo appuntamento per Matilde con il Tour Music Fest sarà il 30 ottobre al Crossroads Live Club di Roma in via Braccianense 771 per scoprire se, con il suo talento, si meriterà l’accesso all’evento di musica emergente più atteso dell’anno: la finalissima Europea del Tour Music Fest, il 14 novembre all’auditorium Massimo a Roma.

Partner della manifestazione: Riunite, Berklee College Of Music, AlgamEko, Today, Noise Symphony.

“Avevo già partecipato al Tour Music Fest due anni fa – racconta Matilde -, un’esperienza fantastica che mi ha aiutata a crescere tantissimo come artista, ma mai mi sarei aspettata che in così poco tempo sarei arrivata tra i primi 24 finalisti della mia categoria. Quando ho scoperto il risultato non ci potevo credere e adesso non vedo l’ora di andare a Roma per confrontarmi e al tempo stesso godermi al meglio, questa opportunità che mi è stata data. Venendo da una piccola realtà, queste sono occasioni da prendere al volo non solo per me stessa ma per dimostrare anche agli altri ragazzi che solo con determinazione e sacrifici si può arrivare laddove non avremmo mai sperato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.