Quantcast

San Martino, tante iniziative in cattedrale per la festa del patrono del volontariato foto

Nel corso della giornata oltre agli appuntamenti di studio sarà celebrata la messa dove saranno ordinati quattro nuovi diaconi permanenti

Festa grande per San Martino, nel primo anno dopo la proclamazione del santo a patrono del volontariato italiano da parte della Cei. Diverse sono infatti le iniziative in programma per giovedì (11 novembre) organizzate dalla Diocesi di Lucca all’insegna dello studio e della solidarietà. Tra queste, nel pomeriggio, l’arcivescovo Paolo Giulietti ordinerà quattro nuovi diaconi permanenti.

Si parte la mattina in cattedrale alle 9 con la Federazione nazionale cure palliative che offrirà un singolare Manto di San Martino, cui seguirà una preghiera di benedizione presieduta dall’arcivescovo e poi gli interventi della dirigenza. La federazione raccoglie in sé numerose realtà di tutta Italia che, attraverso le cure palliative, promuovono la dignità della persona. La partecipazione è libera, fino a esaurimento dei posti.

A seguire, alle 10, nel salone del Vescovato di Lucca si terrà il primo dei Colloqui di San Martino. Si tratta di un appuntamento che vuole approfondire tematiche importati per il volontariato cattolico. In questa prima occasione l’argomento scelto è quello del servizio civile, a vent’anni esatti dall’approvazione della legge 64/2001, che istituiva il Servizio civile nazionale volontario. Moderatore dell’incontro sarà il giornalista di Avvenire Luca Liverani. Interverranno come relatori Pierluigi Consorti (Università di Pisa), Francesco Spagnolo (Tavolo ecclesiale degli enti di servizio civile), Claudia Barsanti (responsabile del servizio civile per le Misericordie d’Italia) e Paolo Giulietti. L’iniziativa prevede una pausa pranzo e un dibattito nel pomeriggio. Per partecipare è necessario iscriversi a segreteriaarcivescovo@diocesilucca.it e mostrare il green pass.

Alle 18 sarà celebrata la messa solenne in cattedrale, nella memoria liturgica di San Martino, presieduta dall’arcivescovo Paolo Giulietti. Durante la celebrazione saranno ordinati quattro nuovi diaconi permanenti. Gli ordinandi sono Roberto Meoni (65 anni, sposato, di San Paolino a Viareggio, commercialista), Adolfo Milazzo (60 anni, sposato, della Migliarina a Viareggio, insegnante) Paolo Taviani (71 anni, vedovo, di S. Andrea a Viareggio, commerciante) e Claudio Benedetti (63 anni, sposato, di Stiava Massarosa, pensionato delle Poste). Per partecipare alla messa è necessario segnalare la propria presenza online sul sito della diocesi.

La giornata terminerà la sera alle 21, sempre in cattedrale, con una veglia di preghiera per l’inizio del percorso di formazione alla vestizione, che interesserà alcune decine di volontari provenienti da tutte le Misericordie della Lucchesia e della Versilia, insieme con i governatori, i ‘maestri dei novizi’ e i correttori. La partecipazione è libera, fino a esaurimento dei posti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.