Quantcast

‘L’arte della fuga’ di Bach secondo il pianista Filippo Gorini per il secondo weekend della stagione cameristica dell’Aml

All'auditorium del Boccherini il vincitore nel 2015 del concorso Telekom-Beethoven di Bonn e del Borletti Buitoni Trust Award nel 2020

Ipnotica e suggestiva, oggetto di analisi e teorie da parte di musicologi ed esecutori di tutti i tempi, rielaborata nei secoli per i più svariati organici, L’arte della fuga è una delle opere più emblematiche ed enigmatiche di Johann Sebastian Bach. Sabato (13 novembre) e domenica all’auditorium del Boccherini questo capolavoro incompiuto del genio tedesco sarà il protagonista assoluto del secondo fine settimana della stagione cameristica dell’Associazione Musicale Lucchese, grazie alla presenza a Lucca del giovane e bravissimo pianista Filippo Gorini, vincitore nel 2015 del concorso Telekom-Beethoven di Bonn e del Borletti Buitoni Trust Award nel 2020.

Durante il silenzio dovuto alla pandemia, il pianista ventiseienne si è immerso nello studio dell’Arte della fuga e ne ha fatto l’oggetto di una nuova incisione e di un progetto di vasta portata, The Art of Fugue Explored, che si svilupperà per i prossimi due anni abbracciando una molteplicità di discipline, oltre la musica. L’intento principale è quello di presentare questo capolavoro di Bach non come un monumento fissato nel passato, ma in costante e attuale dialogo con la cultura contemporanea. A questo proposito, oltre a includere L’arte della fuga nel programma dei suoi concerti, Gorini pubblicherà una serie di video in cui conversa con 14 eminenti personalità del mondo delle arti e della scienza, invitate a raccontare il loro legame con la figura di Bach. Fra queste, lo scultore Alexander Polzin, il pianista Alfred Brendel, il regista Alexander Sokurov, l’architetto Frank Gehry, il regista teatrale Peter Sellars, il direttore Yannick Nézet-Séguin e il matematico Marcus du Sautoy.

Per la tappa lucchese del suo viaggio attraverso L’arte della fuga, unica data in Toscana, sabato alle 17:30 all’auditorium dell’Istituto Boccherini, Gorini presenterà il progetto e il video dedicato al Contrappunto IV il cui protagonista è il regista Peter Sellars, considerato uno dei più innovativi e audaci registi contemporanei. Domenica, poi, sempre alle 17:30 al Boccherini, il concerto, con l’esecuzione del capolavoro di Bach.

Vincitore nel 2015 del concorso Telekom-Beethoven di Bonn (con voto unanime della giuria), nel quale ha inoltre ricevuto due premi del pubblico, Filippo Gorini è uno dei più interessanti talenti della sua generazione. Nel 2020 ha ricevuto il Borletti Buitoni Trust Award, prestigioso riconoscimento internazionale, con il sostegno del quale è in corso di realizzazione un tour di concerti e un progetto di approfondimento multidisciplinare sull’Arte della Fuga di Bach.

Gorini incide in esclusiva per Alpha Classics/Outhere: il suo cd di debutto, uscito nel 2017, con le Variazioni Diabelli di Beethoven, ha ricevuto riconoscimenti internazionali quali il Diapason d’Or, Supersonic Award Pizzicato, e recensioni a 5 stelle da The Guardian, Bbc Music Magazine e Le Monde. Nel 2020 ha fatto seguito un secondo cd, con le Sonate op.106 e op.111 di Beethoven, ugualmente acclamato dalla critica. Tra i prossimi impegni in programma, la partecipazione al festival di Marlboro negli Stati Uniti, su invito di Mitsuko Uchida e, nel corso della prossima stagione, concerti per la Società del Quartetto di Milano, Mito Settembre Musica, gli Amici della Musica di Firenze, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, e un ritorno al Festival Schubertiade in Austria.

Il concerto prevede un biglietto (intero 12 euro; ridotto 10). I bambini e i ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis. Sono previste agevolazioni per le famiglie.

La stagione cameristica è realizzata con il contributo del ministero della cultura e del Comune di Lucca e con il patrocinio di prefettura e Provincia di Lucca. Sostengono la stagione Akeron, Banca del Monte di Lucca, Cartografica Galeotti, Farmacia Novelli, Fabio Francesconi Srl, Assicurazioni Generali (Lucca), Guidi Gino Spa, Hotel Ilaria & Residenza dell’Alba, I gelati di Piero, Lucar Tm – Concessionario Toyota, Mag-Jlt Broker, Oleificio Rocchi, Toscotec, Unicoop Firenze.

L’Aml ringrazia Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Studio odontoiatrico associato Ldm; MondialCarta e ristorante Gli orti di Via Elisa, mecenati ai sensi della legge sull’Art Bonus.

Per ulteriori informazioni www.associazionemusicalelucchese.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.