Quantcast

Al teatro del Giglio arriva nel weekend la special edition de “La Traviata” firmata Stefanutti

La celebre opera del maestro Giuseppe Verdi approda a Lucca in una veste rivisitata e riadattata in conformità alle norme anti Covid

Va in scena sabato 20 e domenica 21 novembre il terzo titolo della stagione lirica del Teatro del Giglio, “La traviata”, facente parte della cosiddetta “trilogia popolare” del celeberrimo maestro di Busseto Giuseppe Verdi.

Lo spettacolo porta la firma registica e visuale di Ivan Stefanutti, che nelle sue note di regia parla così di questa nuova produzione: “Definisco “special edition” questa messa in scena de La traviata perché terrà conto delle problematiche presenti in questo particolare periodo. Chiaramente, la riduzione del numero di persone in scena e le distanze tra loro sono una esigenza inevitabile senza la quale ora non si può fare spettacolo in sicurezza. Questo non ci deve privare del piacere di ascoltare la musica e di godere di uno spettacolo. Anche noi dobbiamo “affrontare la musica e ballare”. (Let’s face the music and dance). Speriamo di poter tornare presto a questa messinscena, integrandola con tutte le componenti previste dall’autore, in una “super special edition”, che ci riporti all’opera originaria”.

Il maestro concertatore e direttore d’orchestra che guiderà l’Orchestra regionale Filarmonia Veneta sarà Francesco Rosa. Lo spettacolo, una nuova produzione del teatro sociale di Rovigo, sarà in tournée tra gli altri al Giglio di Lucca e al Comunale di Treviso.

Nel cast, a interpretare il ruolo di protagonista al femminile di Violetta Valery, il soprano Claudia Pavone. Flora Bervoix è Andreina Drago, mentre la parte di Annina sarà inscenata da Michela Bregantin. Per Alfredo Germont avremo il 20 novembre Gianluca Terranova, il 21 novembre Raffaele Abete. Giorgio Germont sarà interpretato da Leo An, Gastone da Emanuele Giannino, il Barone Douphol da William Corrò. A seguire Francesco Toso (Marchese D’Obigny), Michele Zanchi (Dottor Grenvil), Roberto Capovilla (Giuseppe), Giovanni Bertoldi (Commissionario) e Giuseppe Nicodemo (domestico).

I biglietti, con un prezzo che oscilla tra i 15 e i 50 euro, sono in vendita alla biglietteria del teatro e online su TicketOne. Sarà inoltre possibile acquistare (solo in biglietteria) il carnet per le tre opere del cartellone lirico – La traviata, Manon Lescaut e Marìa de Buenos Aires – a prezzi che vanno da un minimo di 30 euro a un massimo di 114 euro.

Per informazioni, prenotazioni e acquisti telefonare al numero 0583.465320 (in orario di apertura al pubblico) o scrivere all’email biglietteria@teatrodelgiglio.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.