Quantcast

L’ex prefetto Tronca apre gli incontri legati alla mostra dedicata al pittore Paolo Biagetti foto

Appuntamento venerdì (19 novembre) con il commissario straordinario dell’Istituto di storia del Risorgimento italiano, Francesco Paolo Tronca

L’epopea di Garibaldi e il mito dell’eroe. È il commissario straordinario dell’Istituto di storia del Risorgimento italiano, consigliere di stato ed ex prefetto di Lucca, Francesco Paolo Tronca, ad aprire il calendario degli incontri della mostra retrospettiva Paolo Biagetti, pittore al Palazzo delle Esposizioni di Lucca, con cui la Fondazione Banca del Monte di Lucca e la Fondazione Lucca Sviluppo vogliono valorizzare la figura di questo artista lucchese della seconda metà dell’Ottocento ed il suo contributo alla scena culturale ed artistica dell’epoca.

Venerdì (19 novembre) alle 17 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni (incontro a ingresso libero), Tronca interverrà sul mito e la storia di Garibaldi in relazione al pittore Paolo Biagetti: secondo quanto si è tramandato in famiglia infatti, Biagetti, vissuto all’epoca del Risorgimento e dei primi anni del Regno d’Italia, è stato simpatizzate garibaldino.

“Biagetti – ricorda la curatrice della mostra, Alessandra Trabucchi – ha dipinto alcune grandi tele dedicate alle imprese garibaldine, tra cui lo sbarco a Marsala in Sicilia. Purtroppo tali opere sono al momento non rintracciabili perché sono state vendute nel Dopoguerra. Abbiamo voluto aprire il calendario con l’intervento del professor Francesco Paolo Tronca, commissario straordinario dell’Istituto di Storia del Risorgimento italiano e grande collezionista di memorie garibaldine, vincitore del Premio Curtatone e Montanara del 2021. Il professor Tronca affronterà la storia di Garibaldi, l’epopea dell’Eroe e l’affermazione del suo mito presso le generazioni successive”.

Venerdì sarà possibile inoltre visitare la mostra: l’allestimento è sviluppato in 5 sezioni: paesaggi e vedute di Lucca; ritratti di famiglia; dipinti di soggetti sacri; disegni; documenti dell’epoca, atti pubblici, atti privati.

Ecco i successivi incontri e visite guidate gratuite, sempre alle 17 nell’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni, proposti per approfondire la conoscenza dell’artista, dell’epoca e dei segni che ha lasciato nella cultura del territorio: venerdì 26 novembre con Fra Francesco Mori: L’ordine dei frati Cappuccini a Lucca: storie e vicende iconografiche in due opere di Paolo Biagetti; sabato 27 novembre con Giuliana Pinto: Memoria… un filo d’oro esile e potente; venerdì 3 dicembre con Alessandra Trabucchi e Paola Cavallero: Conversando di Paolo Biagetti: la pittura per un dialogo tra le generazioni, modera Anna Benedetto; venerdì 10 dicembre con Giovanni Ricci: La Toscana dell’Ottocento nel cinema; venerdì 17 dicembre con i restauratori Marco Cigolotti: Le pitture murali di Paolo Biagetti e Laura Del Muratore: P. come Policromia. Interventi di restauro di alcune opere di Paolo Biagetti; sabato 8 gennaio con Pio Enrico Ricci Bitti: Varie forme di comunicazione.

La mostra è aperta a ingresso libero, secondo le normative vigenti (green pass e mascherina), il giovedì e venerdì dalle 15,30 alle 19,30, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19,30.

Per informazioni: www.fondazionebmluccaeventi.it, Facebook e Instagram: @palazzoesposizionilucca

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.