Quantcast

Un convegno e un’esposizione di auto d’epoca per l’inventore del motore a scoppio foto

L'iniziativa in Cappella Guinigi organizzata dalla Fondazione Barsanti e Matteucci

A 200 anni dalla nascita di padre Barsanti, la Fondazione Barsanti e Matteucci, insieme con Automobile Club di Lucca e Club Balestrero, organizza un convegno e un’esposizione di auto d’epoca per ricordare l’inventore del motore a scoppio e per raccontare prospettive e possibili scenari dei motori del futuro.

L’appuntamento è sabato prossimo (27 novembre), nella Cappella Guinigi del complesso di San Francesco a partire dalle 9. Qui, infatti, si terrà la mattinata di studi dal titolo Barsanti e Matteucci e il motore a scoppio: ieri, oggi e domani.

Dopo i saluti istituzionali, la presidente della Fondazione Barsanti e Matteucci, Maria Luisa Beconcini, presenterà gli scopi e la storia dell’ente anche attraverso la proiezione di un video che racconterà il percorso compiuto dai due lucchesi, inventori del motore a scoppio. A seguire, l’E-team dell’Università di Pisa e il Florence Race Team dell’Università di Firenze presenteranno le attività delle squadre-corse dei due atenei. Alle 11, il dottor Luca Manneschi, presidente della commissione cultura dell’Automotoclub storico italiano dedicherà il suo spazio al racconto dei veicoli d’epoca, intesi come beni culturali e vere e proprie opere d’arte, esempi del manifatturiero italiano nel mondo.

Molto spesso auto fa rima con design e moda: sarà il presidente di Aci Firenze, l’architetto Massimo Ruffilli, a guidare il pubblico nel viaggio dell’evoluzione dello stile dell’automobile. In chiusura, uno sguardo al domani, insieme al professor Giovanni Ferrara dell’Università di Firenze che affronterà il tema delle nuove tecnologie con un intervento dal titolo “Dalla benzina all’idrogeno…di cosa si nutriranno le nostre auto in futuro?”. Al termine del convegno è previsto un aperitivo per tutti i partecipanti. A completare la giornata, fin dal mattino, un’esposizione di auto d’epoca: esempi unici e meravigliosi di uno stile senza tempo saranno in mostra nel Giardino degli Osservanti fino alle 16,30.

L’ingresso al convegno e all’esposizione è libero e gratuito. Per accedere alla Cappella Guinigi è necessario essere in possesso del green pass.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Barsanti e Matteucci, insieme con Aci Lucca, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Comune di Lucca, Imt Scuola di Alti Studi, Aci Storico, Rotary Club Lucca, Club Balestrero veicoli d’epoca e Lucar.

Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito www.barsantiematteucci.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.