Quantcast

My back pages, a Villa Argentina l’ultimo libro di Giovanni Braida

Appuntamento mercoledì (1 dicembre) alle 17

My back pages. È questo il titolo dell’ultimo libro del torinese Giovanni Braida sugli anni Settanta (e non solo), su un periodo che molti ricordano ‘favoloso’ ma anche difficile e pieno di contraddizioni, di lotte e di sogni.

Il volume sarà presentato mercoledì (1 dicembre) dall’autore nella sala Parenti a Viareggio alle 17 nell’ambito della rassegna Di mercoledì: scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina promossa dalla Provincia.

My back pages (le mie pagine lasciate indietro) di Pezzini editore è un libro che racconta il congedo dalla giovinezza e lo fa mischiando i sentimenti irrazionali e puri che la caratterizzano: la costante sfuggente ricerca di una propria identità, la voglia di andare e la mancanza di direzione, i primi ideali e la difficoltà di trovare un mondo perfetto là fuori. Nelle pagine scritte da Braida il passato ci appartiene; presente e futuro che ci restano da vivere sono figli degli anni trascorsi. “Quant’è grande il nostro debito verso di essi? – si domanda l’autore -. Ognuno ha in sé la risposta. Io sento di dover molto a quegli anni, i Settanta, nei quali sono cresciuto, maturato e in cui ho speso gli anni più belli: quelli della giovinezza”.

Giovanni Braida, nato a Torino, è laureato in lettere, in filosofia e ha conseguito il magistero in scienze religiose. Insegna al liceo classico di Viareggio e alla scuola teologica dell’Arcidiocesi di Lucca. E’ autore del saggio Sul distacco (2002) su Meister Eckhart e di diversi romanzi: Guillaume Bélibaste, l’ultimo perfetto (2003 e 2014); Sineglossa (2005); Boëdic (2013); Apocatastasi (2015); Shekhinah (2017); La biblioteca fra le nuvole (2019). Ha ottenuto riconoscimenti in concorsi di livello nazionale e internazionale.

L’ingresso è libero, ma è obbligatoria la prenotazione, da effettuarsi dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30, nonché il mercoledì e venerdì anche dalle 14,30 alle 18,30 al numero 0584 1647600. Per prendere parte alla presentazione è obbligatorio il green pass.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.