Quantcast

Enogastronomia e cambiamento climatico, si conclude agli Orti di via Elisa ‘Il futuro nel piatto’

L’evento, inserito nel calendario eventi del Il desco 2021, è nato dalla collaborazione con i ristoranti Mecenate, La Buca di Sant'Antonio, Osteria dal Manzo e Locanda di Sesto

Si conclude questa sera (3 dicembre) agli Orti di via Elisa la serie itinerante di serate enogastronomiche a tema dal titolo Il futuro nel piatto.

L’evento, inserito nel calendario eventi del Il desco 2021, è nato dalla collaborazione fra i ristoranti Mecenate, Osteria dal Manzo, Locanda di Sesto, La Buca di Sant’Antonio e Gli Orti di via Elisa dove proprio questa sera si svolgerà l’ultimo appuntamento della serie. I ristoratori hanno proposto, durante le proprie serate, menù a tema costruiti in collaborazione con i produttori del mercato bio di piazza San Francesco, menù quindi che hanno avuto come filo conduttore i prodotti del territorio e soprattutto la stagionalità degli stessi.

“Lo scopo di queste serate – spiegano i ristoratori – è stato quello di mettere l’attenzione dei nostri clienti sul tema del cambiamento climatico e su quanto questo fenomeno influisca sulle produzioni agroalimentari e quindi di conseguenza, anche sulle nostre tavole. Le serate sono state occasione di incontri e di degustazioni che hanno accompagnato i commensali verso la scoperta dei piatti, dei prodotti e dei produttori del nostro territorio, ma sono anche state occasione di riflessione e conoscenza grazie agli interventi della dottoressa Arianna Chines, biologa ambientale e del professor Roberto Canovai etmologo dell’università di Pisa. La clientela ha reagito con un interesse ed una partecipazione che è andata oltre le nostre aspettative e questo non solo ci ha fatto piacere perché è stato premiato il nostro lavoro, ma è sintomo che il tema del cambiamento climatico e della valorizzazione del prodotto naturale e del territorio è un tema sentito, di cui non solo si parla in televisione, ma fa oramai parte del nostro modo di pensare e di agire”.

“Un grazie – concludono gli organizzatori – alla Camera di commercio di Lucca che ha inserito questo evento nel calendario eventi del Il Desco 2021, una collaborazione fra produttori e ristoratori, ma soprattutto fra colleghi, amici, che sanno di non essere concorrenti, ma anelli diversi di una stessa catena ed agendo in maniera sinergica possono ambire a giocare un ruolo da protagonisti nell’ambito enogastronomico, ma anche in quello della salvaguardia del nostro ambiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.