Quantcast

Renato Raimo porta in scena “L’altro Giacomo” al teatro del Giglio foto

Appuntamento martedì 14 dicembre alle 21

L’altro Giacomo arriva al teatro del Giglio. Lo spettacolo di Renato Raimo è un invito a sbirciare tra le finestre di casa, senza perdere nulla del rispetto e della devozione che tutto il mondo riconosce al Maestro Puccini. Perché la sua musica c’è, meravigliosa come sempre, ma questa volta accompagna il racconto, sottolinea la vita di Giacomo.

Lo spettacolo – dopo la prima nazionale al Festival Pucciniano di Torre del Lago quest’estate e altre date applaudite dal pubblico – arriva a Lucca, al centro dell’edizione 2021 del cartellone dei Puccini Days. L’appuntamento è martedì 14 dicembre alle 21.

L’altro Giacomo di e con Renato Raimo – una coproduzione Rec srl e Fondazione Festival Pucciniano, scritto insieme a Kris B. Writer – in scena si spoglia della propria veste ufficiale. Prima cappotto e cappello, poi la giaccia e infine il panciotto così da assumere quell’atteggiamento domestico che permette di confessarsi. L’uomo e l’artista, un ritratto a tutto tondo, in uno spettacolo che ha il grande pregio di proporre un perfetto equilibrio tra prosa e musica. Ad interpretare le sue arie più famose – guidati dal maestro Carlo Bernini – ci sono  Marco Miglietta tenore, e la soprano Francesca Maionchi, lucchese doc. Il complesso e fondamentale ruolo di Elvira, compagna e moglie è della giovane attrice piombinese Francesca Orsini. Un cast, insomma, toscano al 100%.

“Il lavoro creativo si è concentrato in una ricerca della musicalità del racconto, sporcato un po’ dai modi e inflessioni della sua Toscana –
spiega Renato Raimo -. In fondo ciò di cui il pubblico godrà e spero si arricchisca, è il semplicemente uomo, i colori delle sue passioni terrene. La musica è al fianco, ben presente e nel pieno rispetto della sacralità che essa racchiude. Voglio portare ad un pubblico diverso, giovane e non solo italiano, il mondo di Giacomo. Far ascoltare la sua musica nel momento stesso scoprirne il personaggio. Conoscendolo meglio, forse, potremo comprendere ancor di più la sacralità delle sue note”.

È possibile prenotare i biglietti online su ticketone.it.  Il costo è di 12 euro per platea e palchi centrali, 10 il ridotto e 7 per Cral e under 30; 10 euro per la galleria e i palchi laterali, 7 il ridotto e 5 per Cral e under 30. Cinque euro anche per il loggione. La biglietteria del teatro del Giglio è aperta il martedì dalle 10,30 alle 13 e dal mercoledì al sabato dalle 10,30 alle 13 e dalle 15,30 alle 18.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.