Quantcast

Prosegue il laboratorio teatrale con Marco Brinzi e Cataldo Russo per realizzare uno spettacolo sulla sicurezza sul lavoro

L'idea è frutto di una collaborazione tra il progetto Lucca Metalmeccanica e il teatro del Giglio

Dialoghi surreali e animali estinti: proseguono con la guida artistica di Cataldo Russo e Marco Brinzi i laboratori per la creazione dello spettacolo teatrale sulla sicurezza sul lavoro che le aziende del Progetto Lume – Lucca Metalmeccanica stanno scrivendo insieme al Teatro del Giglio di Lucca e all’agenzia di comunicazione Fascetti Associati.

Anche ieri (16 maggio) i dipendenti A.Celli, Fapim, Fosber, Gambini, Kme e Rotork che partecipano al progetto hanno preso parte al laboratorio teatrale che si è svolto sul palco del teatro del Giglio, e con grande disponibilità e collaborazione hanno riportato esperienze e interpretato aneddoti, immaginando di vestire i panni di animali estinti o di fossili viventi. In questo modo, infatti, i referenti delle aziende Lume si sono messi a disposizione per contribuire a individuare tematiche e riflessioni reali, concrete e vissute con lo scopo di scrivere, realizzare e produrre uno spettacolo ad hoc per portare al pubblico in maniera leggera, ma educativa, il tema della sicurezza.

Lo spettacolo verrà rappresentato l’11 e il 12 novembre al teatro del Giglio. L’idea di elaborare uno spettacolo teatrale sul difficile tema della sicurezza sul lavoro viene dalla positiva esperienza maturata negli anni dal Progetto Lume a Lucca con Orientagiovani, l’iniziativa nazionale di Confindustria all’interno della quale il progetto ha proposto spettacoli originali dedicati ai più piccoli alle prese con la scelta della propria formazione superiore. Un altro lavoro partito “dal basso”, anche attraverso laboratori nelle scuole, per approdare su diversi palchi del territorio provinciale con un messaggio importante: quale futuro voglio per me. Anche in questo caso gli spunti, le idee, gli input, vengono dai diretti interessati: quelli che lavorano.

Il progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, riunisce 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico per realizzare iniziative in favore del territorio. Sono A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fapim, Fosber, Gambini, Kme Italy, Körber, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec.

Per informazioni

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.