Quantcast

Le filigrane Magnani e il caso Napoleone al centro del nuovo martedì a palazzo Ducale

A parlarne saranno Massimiliano Bini e Marta Maria Caudullo

Cosa raccontano le antiche filigrane Magnani del Museo della carta di Pescia? Quali strategie commerciali hanno consentito alla Carta Magnani di essere conosciuta in tutto il mondo? La filigrana con le immagini di Napoleone e Maria Luisa d’Austria è solo un caso di marketing ante litteram? Domande alle quali Massimiliano Bini e Marta Maria Caudullo cercheranno di dare una risposta nell’incontro di domani (24 maggio) Nel segno di Pescia. Le filigrane Magnani del Museo della Carta e il caso Napoleone, che avrà inizio, come sempre, alle 16,30 nell’antica armeria di Palazzo Ducale e che rientra nel ciclo I Martedì del Palazzo organizzato dalla Provincia, in collaborazione con l’associazione Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana, che ne cura anche la parte scientifica.

Da tempo, infatti, il Museo della Carta è impegnato a comprendere e delineare al meglio questa particolare storia, attraverso la catalogazione e lo studio delle collezioni, condotta in collaborazione con la soprintendenza di Firenze, l’istituto centrale per il catalogo e la documentazione di Roma e la Scuola di alti studi Imt di Lucca.

Massimiliano Bini, direttore del Museo della Carta di Pescia è laureato all’Università di Pisa in conservazione dei beni culturali e ha conseguito un Phd in management e tecnologie dei beni culturali all’Imt di Lucca. Dal 2001 dirige il museo pesciatino, curando tutti gli aspetti del programma culturale. Marta Maria Caudullo, ricercatrice al Museo della Carta di Pescia, è laureata in storia dell’arte all’Università di Firenze e diplomata alla scuola di specializzazione di Roma La Sapienza; ha avuto esperienze di ricerca e curatela in varie realtà museali italiane e straniere. Dopo un anno come borsista alla Fondazione Roberto Longhi di Firenze, dal 2021 si occupa dello studio delle collezioni del Museo della Carta di Pescia.

L’ingresso all’incontro è gratuito fino al raggiungimento della capienza massima della sala e l’accesso è consentito nel rispetto della vigente normativa in materia di contrasto alla diffusione del Covid19. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 i numeri 0583417363 o 0583417946.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.