Quantcast

Il commissario Ludovico Ariosto spopola al Salone del libro. L’autrice: “Sogno di scrivere una serie” foto video

Il libro 'Il calzare della sposa' è edito dalla casa editrice garfagnina Tralerighe libri

Al salone internazionale del libro di Torino anche un po’ di Lucca e Garfagnana grazie alla presenza della casa editrice Tralerighe libri. Un grande successo che arriva dopo nove anni di attività con più di cento titoli e che a Torino, al proprio stand, ha ricevuto tantissimi visitatori. Una cinque giorni intensa che ha visto presente anche Lida Coltelli, autrice lucchese del giallo Il calzare della sposa che ancora una volta, dopo Et in bona gratia, ha raccontato le indagini del commissario Ludovico Ariosto.

il commissario ariosto al salone del libro

Un libro che arriva proprio nel Cinquecentenario dell’arrivo di Ariosto a Castelnuovo, dove divenne governatore ma anche, appunto, commissario incaricato a risolvere le indagini dell’intera Garfagnana.

“In pochi lo sanno ma lui era davvero un commissario, il titolo di governatore è venuto fuori dopo – spiega l’autrice – Secondo me è stato un commissario molto credibile e mi è piaciuto molto parlare di lui, ho avuto modo di conoscerlo anche da un altro punto di vista, ovvero come uomo: letterato, poeta, ma anche un grande amore per il cibo. Piccolezze che però ti fanno scoprire veramente una persona e la rendono anche meno ‘antipatica’ soprattutto per un ragazzo e per i giovani studenti”.

“Per questo – prosegue l’autrice – ho deciso di cambiare il mio punto di vista: un giallo storico è sicuramente un modo più accattivante di presentare un personaggio, anche per persone che non amano leggere o, appunto, per i ragazzi che devono studiarlo a scuola. Mi sono divertita tanto a scriverlo”.

E poi anche un grande promessa che i fan del nostro commissario del ‘500 si legheranno sicuramente al dito: “E’ veramente difficile staccarsi dai personaggi una volta finito di scrivere il libro – ha detto l’autrice – penso che andrò avanti: dopo le prime due indagini arriverà sicuramente la terza, se non addirittura una serie”.

Al salone del libro, sempre edito da Tralerighe libri, anche il nuovo lavoro di Anna Lombardi sulle stragi nazifasciste nella provincia di Reggio Emilia avvenute nel 1944.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.