Quantcast

Incontri e visite guidate nell’universo dell’amore: entra nel vivo Photolux festival

Una carrellata di appuntamenti nel fine settimana

Si entra nel vivo della programmazione di Photolux Festival, la biennale internazionale di fotografia che porta a Lucca oltre venti mostre dedicate all’amore fino al 12 giugno. La nuova edizione di Photolux intitolata You can call it love racconta, sotto innumerevoli aspetti diversi, il mondo sfaccettato e variegato dell’amore, in ogni sua forma.

Non solo mostre, come sempre, ma anche tante occasioni di confronto e scoperta nella programmazione del festival.

Domani (28 maggio) si comincia alle 16 con la visita guidata alla mostra collettiva Say Cheese! Un nuovo ritratto di famiglia, a Palazzo Ducale, accompagnati dai curatori. La visita guidata alla collettiva torna anche domenica 29 maggio, alle 11. Alle 17 invece alle Scuderie Ducali (piazza San Romano) Simone Cerio racconterà la sua Religo, il progetto che indaga la relazione tra fede e omosessualità all’interno della Chiesa cattolica.

Alle 18, alla Biblioteca Civica Agorà, si terrà la presentazione di Brass. The Typeface con Michele Galluzzo e Franziska Weitgruber (Fantasia Type) e con Rica Cerbarano, co-direttrice artistica del festival. Il volume racconta e spiega il cinema di Tinto Brass dal punto di vista grafico e tipografico.

Alle 19, invece, spazio alla discussione sulle trasformazioni del volto umano nell’era digitale. Lorella Zanardo e Cesare Cantù parlano di Volto Manifesto, il nuovo progetto che parla di amore, di immagine, di verità e finzioni.
Domenica (29 maggio), doppio appuntamento nell’auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca: alle 17, Eugenia di Rocco, responsabile archivista Craf – Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, Spilimbergo (Pordenone), parlerà di Memories with love: come conservare i ricordi? portando a Lucca una selezione di materiali d’archivio sul tema della famiglia dalla collezione del Craf e invitando i partecipanti a portare le proprie fotografie di famiglia, per una discussione condivisa e laboratoriale; mentre alle 18, Simone Cerio sarà insieme ad Alessandra Gastaldi, legale rappresentante dell’associazione nazionale Lgbtq+ Cammini di Speranza, per affrontare il tema delicato della religione e delle diverse inclinazioni sessuali. Ad accompagnarli, Chiara Ruberti, co-direttrice artistica del Festival.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.