L’evento ‘Ti chiamo poesia’ apre il festival de I musei del sorriso foto

Sabato il reading teatrale in musica all’oratorio San Giuseppe di piazza Antelminelli

Ti chiamo poesia: al via sabato (2 luglio) alle 21 a ingresso libero il festival I Musei del Sorriso, con un reading teatrale in musica all’oratorio San Giuseppe di piazza Antelminelli, organizzato dal Complesso museale e archeologico della cattedrale di Lucca.

Michela Innocenti e Laura Martinelli, accompagnate da Celeste Canali all’arpa, daranno vita a un reading poetico all’insegna della celebrazione della poesia femminile a partire dalla prima poetessa antica conosciuta oggi: la sacerdotessa sumera Enheduanna. Lo fanno passando per i celebri frammenti di Saffo e per le liriche più note di Alda Merini, ma soprattutto attraversando una folta schiera di poetesse meno note alla Storia, come la lucchese Chiara Matraini o la De Pizano, interprete del Medioevo.

Ti chiamo poesia oratorio San Giuseppe I musei del sorriso

Leggere la poesia oggi, perché? “Crediamo di essere tornati al tempo della poesia intesa nel suo senso etimologico appunto come creazione – spiegano Innocenti e Martinelli -, in questo ultimo periodo storico abbiamo attraversato una porta, abbiamo lasciato dietro di noi una lunga distanza finalmente colmata dal desiderio viscerale di quel silenzio parlante che sta dentro alle parole come scrigni, quel bisogno che da sempre muove l’essere umano alla ricerca dell’invisibile che sta dentro ai versi. La poesia è quindi la chiave per aprire nuovi mondi, appagare il desiderio di viaggiare, e ritrovare in noi la forza del sentire – proseguono – Ci dà senso perché la poesia è essa stessa profezia. Partiamo dunque per un viaggio sulla linea invisibile, ma tangibile, delle emozioni che comprende un percorso storico e tematico, ovvero la poesia rigorosamente al femminile, attraverso i secoli e le suggestioni dei tempi, poesia lirica e narrativa, suono, ritmo e musica.”

Michela Innocenti è attrice, perfomer, doppiatrice, artista: dal 2017 fa parte della compagnia residente al teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana, dove dal 2019 è direttrice artistica della stagione off; è direttrice artistica della rassegna regionale del teatro della scuola di Bagni di Lucca dal 2020. Il suo teatro, del quale è quasi sempre autrice ed interprete, è impegnato a portare alla luce storie vere, valorizzare figure storiche legate alle tradizioni del territorio e si batte per sensibilizzare sui temi dell’inclusione, difesa dei diritti dell’individuo, lotta alla violenza e parità di genere.

Laura Martinelli è attrice e docente di teatro. Si occupa di formazione teatrale, in particolare di metodo mimico, collabora con numerose realtà del territorio come il teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana realizzando spettacoli di cui è attrice.

Il festival I musei del sorriso offre un cartellone di 57 eventi a ingresso libero (www.museiprovincialucca.it/eventi) che termina il 22 ottobre. È un’iniziativa del sistema museale territoriale della Provincia di Lucca (coordinato dalla Fondazione Paolo Cresci, è una rete di cooperazione e di promozione dei musei del territorio lucchese), che viene realizzata con il supporto della Provincia di Lucca, in collaborazione con 28 musei del territorio e Fondazione Toscana Spettacolo, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Per informazioni: Sistema Museale Territoriale della Provincia di Lucca, Cortile Carrara – Palazzo Ducale – 55100 Lucca: info@museiprovincialucca.it, 0583.417483.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.