Due musicisti d’eccezione per un concerto dedicato a Franck e Debussy foto

Nuovo appuntamento con l'Academy of music festival a Castelnuovo

Franck e Debussy eseguiti da Alice Morzenti, primo flauto della Staatsphilharmonie di Norimberga e Giuseppe Gullotta, pianista con una lunga carriera di successi in tutto il mondo, domani (3 luglio) alle 21,30 al teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana per l’international Academy of music festival Iam Libera la musica.

Due musicisti di eccezionale bravura con un programma dedicato a Franck e Debussy salgono sul palco della ventesima edizione del festival: al flauto Alice Morzenti che già dall’età di 18 anni, dopo essersi diplomata con il massimo dei voti al conservatorio di Brescia, ha suonato nell’Orchestra e con la Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano ed è attualmente primo flauto della Staatsphilharmonie di Norimberga e docente alla Musikhoschule di Norimberga e Friburgo in Brisgovia.

Al pianoforte invece Giuseppe Gullotta, musicista con una lunga lista di concerti e successi in tutto il mondo, da Barcellona a Rio de Janeiro da New York a Kiev: questo brillante pianista ha registrato per le maggiori etichette discografiche e collaborato con le televisioni italiane, è attualmente docente della cattedra di pianoforte principale presso il Conservatorio F. Cilea di Reggio Calabria.

Nel pomeriggio di domenica, nella Saletta Suffredini a Castelnuovo alle 17,30, per lo Spazio Giovani è in programma il concerto finale della masterclass di flauto: un’occasione unica per ascoltare giovani musicisti formatisi sotto la guida esperta di Andrea Oliva, primo flauto solista dell’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma e di Alice Morzenti brillante primo flauto della Staatsphilharmonie di Norimberga.

Il festival prosegue lunedì (4 luglio) alle 17,30 nella Saletta Suffredini con un altro Spazio Giovani: il concerto di chiusura della masterclass di pianoforte.

Questa edizione, diretta come sempre da Piero Gaddi per la parte organizzativa e da Massimiliano Mainolfi (per la parte artistica, prosegue fino al 14 luglio; è patrocinata dalla Provincia di Lucca,  dal Conservatorio di Musica G. Puccini di La Spezia, dal Centro di Spiritualità di Fra Benedetto di Sillico, dall’Unione dei comuni della Garfagnana e dal Comune di Castelnuovo di Garfagnana, è stata realizzata grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, dell’impresa edile Guidi Gino, di Idrotherm e Regione Toscana, in collaborazione con i Comuni di Borgo a Mozzano, Careggine, Minucciano, Molazzana e Pieve Fosciana.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.