Menu
RSS

Un settembre di rievocazioni con Historica Lucense

2018 Gazzarra di S. Paolino 12 14 e 15 7 L. Magrini 2Domenica (2 settembre) i bombardieri della muraglia dell’Historica Lucense saranno a Nozzano, dove prenderanno parte alla manifestazione Il Castello Rivive. Il Castello di Nozzano era parte del sistema di comunicazione ottica della Repubblica di Lucca in uso dalla metà del sedicesimo secolo ed aveva il delicato compito di vigilare il “corridoio di Ripafratta” che, stretto tra propaggini collinari e la destra idrografica del Serchio, portava rapidamente a Montuolo. Per l’occasione verrà ricostruita una situazione di allertamento delle 'milizie del contado', segnalando per mezzo di fumogeni dalla torre della rocca, fornendo in questo modo un’anticipazione della più complessa simulazione che si svolgerà il successivo sabato otto settembre, quando nell’ambito della manifestazione denominata L’Occhio di Lucca, il sistema rivivrà in tutta la parte che da Nozzano arrivava alla torre del Monte Bargiglio.

Dal pomeriggio di sabato (8 settembre) sarà infatti possibile vedere la Torre delle Ore di Lucca, (nelle veci dell’antica Torre del Palazzo, rasa al suolo nel 1807), ammantarsi di fumo, dopo aver ricevuto un segnale da Nozzano, e propagare in rapida successione l’allarme a Monte San Quirico, Monte Catino, Castellaccio D’Aquilea, Croce di Brancoli ed infine alla Torre del Bargiglio. Elemento fondamentale, quest’ultima, perché serviva ad allertare i contingenti della Milizia di Montagna che, per numero ed efficacia bellica, costituivano il nerbo delle forze lucchesi. Lo stato di allerta verrà poi confermato dal tiro a salve delle artiglierie posizionate sul baluardo di San Frediano.
Oltre all’organizzatrice Historica Lucense, collaboreranno all’evento l’associazione Il Castello di Nozzano, l’associazione Monte Catino, l’associazione nazionale Alpini (sezione di Pisa-Lucca-Livorno), il Club Alpino Italiano (sezione di Lucca), la società semplice delle macchie di Cune, il comitato paesano di Aquilea, la compagnia delle bande nere, la compagnia della spada e della veglia, il gruppo Castelnuovo Rinascimentale, la Fondazione Antica Zecca di Lucca, la Vicaria della Val di Lima.
Domenica (9 settembre) i cannoni dell’Historica Lucense torneranno a sparare a salve dal Baluardo di San Frediano per la tradizionale Gazzarra di Santa Croce, animando per tutta la giornata anche il sottostante sotterraneo, assieme ai soci della Vicaria della Val di Lima, del gruppo Castelnuovo Rinascimentale, della Compagnia della Spada e della Veglia e della Compagnia delle Bande Nere.
Infine l’associazione Historica Lucense concluderà il proprio programma settembrino con lo sparo a salve che dal Baluardo di San Frediano annuncerà l’uscita della processione di Santa Croce la sera del 13 settembre.

Ultima modifica ilSabato, 11 Agosto 2018 15:19

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter