Menu
RSS

Anche il design al centro del Festival della sintesi

Lovi PioppetaAnche il design al centro del Festival della Sintesi.
Cosa accomuna oggetti come la radio Cubo di Brionvega e l’iPod, la Fender Stratocaster, la Lettera 22 della Olivetti e la Lambretta? Sono, appunto, oggetti di design, prodotti industriali di uso quotidiano, che hanno stupito e lasciato il segno per la loro originalità. Oggetti minimali, non appariscenti, realizzati con una cura maniacale per il dettaglio e per l’accuratezza nella scelta dei materiali, che hanno saputo conquistare ma anche emozionare il pubblico, fino a divenire veri e propri simboli di un’epoca.

Si parlerà anche di design al Festival della sintesi perché l’oggetto di design racchiude in sé e sintetizza un enorme lavoro di creatività e di ricerca. La manifestazione (in programma a Lucca dal 7 al 10 marzo) ospiterà, infatti, un interessante appuntamento dedicato all’industrial design dal titolo Le sintesi illuminanti, curato dall’architetto e designer Mauro Lovi. Al centro dell’incontro, l’esperienza dell’azienda lucchese Martinelli Luce, realtà di livello internazionale che in più di 50 anni di storia ha collaborato con professionisti del calibro di Gae Aulenti, Brian Sironi, Sergio Asti, Paola Navone, oltre allo stesso fondatore, Elio Martinelli, e sua figlia Emiliana, attuale anima e presidente dell’azienda.
L’appuntamento è per domenica (10 marzo) alle 10 nella chiesa di San Cristoforo. Introdotto da Mauro Lovi e condotto da Roberta Busnelli, direttore editoriale della rivista Iqd design e architettura, l’incontro prevede la partecipazione di Patrizia Stranieri, presidente dell'ordine degli architetti di Lucca, Vanni Pasca, architetto, docente universitario e presidente dell’Associazione italiana degli storici del design, e Emiliana Martinelli. Con loro anche Francesca Lazzari, architetto, dirigente del servizio dei lavori pubblici della Provincia di Lucca, che presenterà il progetto di illuminazione del liceo musicale Passaglia e l’architetto Lorenzo Perini del noto studio Pls Design.
L’incontro è realizzato in collaborazione con l'ordine degli architetti della provincia di Lucca e la presenza dà diritto a due crediti formativi per gli iscritti all’ordine.
All'interno della chiesa di San Cristoforo, nei giorni del festival sarà possibile visitare anche l’installazione La pioppeta luminosa (di Mauro Lovi e Emiliana Martinelli) e la mostra La Martinelli luce in 19 lampade, dedicata ai 50 anni di Martinelli Luce, un breve percorso a tappe con l’esposizione di 19 lampade che hanno segnato la storia dell’azienda.
L’ingresso agli appuntamenti del festival della sintesi è gratuito. Il programma completo su www.dilloinsintesi.it.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter