Menu
RSS

Ottobre missionario, cooperazione e ambiente al centro

missio“Tutti i battezzati sono chiamati a vivere la missione: non solo chi compie la scelta radicale di vivere a servizio di comunità lontane, ma anche chi rimane e, quotidianamente, può testimoniare con l’esempio vivo la forza del Vangelo”. Con questa riflessione l’arcivescovo di Lucca, Paolo Giulietti, ha presentato questa mattina (25 settembre) le iniziative diocesane per l’Ottobre missionario straordinario Battezzati e inviati - un titolo che ribadisce l'universalità della missione. Con lui, padre Antonio Antonicelli, direttore del Centro missionario diocesano; Claudia Del Rosso, vicedirettrice del centro e la giornalista Chiara Pellicci di Missio Italia. Un mese in cui la Chiesa, a ogni latitudine, è chiamata a ritrovare il proprio spirito di dedizione all'altro e che quest'anno assume una particolare valenza perché ricorrono i cento anni dalla lettera apostolica Maximum illud di Benedetto XV, considata la magna charta dell'attività missionaria. 

"È stato proprio Papa Francesco a invitare tutte le diocesi - ha detto monsignor Giulietti - a partecipare attivamente a questo mese di consapevolezza. Vogliamo riallacciare i rapporti con le realtà missionarie lucchesi, una rete importante di presenze religiose e laiche che si impegnano per la cooperazione internazionale. Questo ottobre dovrà essere un mese di rilancio e di rinnovato impegno. L'arcidiocesi di Lucca ci crede e vuol fare la sua parte: per questo abbiamo investito risorse in progetti e incontri". Padre Antonicelli ha ricordato l'impegno dei missionari lucchesi: "Forte e storica la presenza in Rwanda, a Byumba; ma anche in Burkina Faso, territorio nel quale la diocesi è presente dal 2004. Laici e presbiteri lucchesi sono inoltre presenti in America Latina, in Medio Oriente, in Asia. Una presenza importante di servizio, che ha portato asili, scuole, assistenza agli anziani e ai malati e, non ultime, anche occasioni di formazione per i seminaristi". "Abbiamo scelto di seminare eventi in tutto il territorio della diocesi - ha detto Claudia Del Rosso - dalla Versilia alla Garfagnana passando per Lucca e Piana, senza un centro, senza una periferia. Tutti devono sentirsi coinvolti nelle iniziative di un mese che non esaurirà in 31 giorni il suo spirito. Tra i temi forti del calendario lucchese, l'attenzione all'ambiente". Una sensibilità in linea con la Laudato Sì di Papa Francesco, del resto, sulla quale si sta allineando un grande movimento laico di giovani che anche venerdì (27 settembre) scenderà in piazza per il clima. "Vogliamo sottolineare la cornice regionale, nazionale e universale dell'iniziativa - ha detto Chiara Pellicci - per ribadire una radicata comunione di intenti e di obiettivi di tutta la Chiesa. Ogni lunedì e ogni giovedì, sul sito missioitalia.it, saranno pubblicati video, foto e frasi di testimonianze missionarie: si invitano tutti a condividerli sui propri canali social, come farà l'arcidiocesi di Lucca, con hashtag #ChiAmaVa. 
Quattro gli appuntamenti che si svolgeranno nella diocesi di Lucca nel mese missionario straordinario, organizzati e coordinati dal Centro missionario diocesano.
Si inizia sabato 5 ottobre alle 10,30 nel salone dell’arcivescovato, con l’incontro Nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale. Un focus sul sinodo dell'Amazzonia, sui popoli che la vivono e sulla nuova evangelizzazione; ma anche sui disastri ambientali in corso e che stanno lacerando la foresta definita 'polmone del mondo'. Con l'arcivescovo Paolo Giulietti ci saranno per l'occasione il padre sinodale monsignor Edson Gabriel, vescovo di Sao Gabriel da Cachoeira (al confine tra Colombia e Venezuela, terra di migrazioni) e il biblista Sandro Gallazzi (missionario responsabile della Commissione pastorale della terra in Amazonia).
L'avvio ufficiale del mese missionario è previsto per domenica 6 ottobre, con un pomeriggio itinerante all’insegna della testimonianza nella città. Alle ore 15 è fissato il ritrovo a Porta Santa Maria per l’iniziativa Baluardi di speranza: testimonianze di fede e di missione. Dopo la consegna di un simbolo ad ogni partecipante inizierà una camminata per il centro storico di Lucca, in ascolto di testimoni che narrano le loro storie di vita e di missione. Prima tappa nella chiesa di San Leonardo dei Borghi, dove la Comunità di Sant’Egidio e la Chiesa Valdese affronteranno il tema della disuguaglianza nella mobilità umana e l’esperienza dei corridoi umanitari. Nella chiesa di San Pietro Somaldi, poi, la Caritas Diocesana di Lucca affronterà la disuguaglianza legata al diritto al cibo. Infine, nella basilica di San Frediano, verrà affrontata la disuguaglianza generata dai conflitti con la testimonianza offerta da Caterina Ferrua, una volontaria lucchese dell’operazione Colomba, corpo non violento di pace della Comunità Papa Giovanni XXIII. Fuori da ciascuna chiesa, una postazione artistica sul tema trattato durante la testimonianza lì offerta. La camminata poi proseguirà verso la cattedrale di San Martino: alle 18 ci sarà la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Paolo Giulietti che concluderà la giornata di avvio del mese missionario straordinario e aprirà anche il 950esimo anniversario della dedicazione della cattedrale di San Martino, proprio nel giorno della festa della dedicazione che cade il 6 ottobre di ogni anno. In tale occasione verrà dato ad ogni operatore pastorale il mandato di evangelizzare nelle proprie comunità. 
Il terzo momento sarà celebrato nelle tre aree della diocesi con una veglia missionaria: il 10 ottobre alla chiesa del Varignano a Viareggio alle 21; il 18 ottobre alla chiesa di San Vito per Lucca e Piana alle 21; il 25 ottobre nel duomo di Castelnuovo di Garfagnana alle 21, per la Valle del Serchio.
Il clou del mese missionario arriverà domenica 20 ottobre con la celebrazione della Giornata missionaria mondiale, che sarà accompagnata da animazione e testimonianze nelle singole parrocchie da parte di missionari (laici o religiosi) o di chi ha fatto anche brevi esperienze in terra di missione. Le offerte raccolte durante le messe celebrate in tutta la diocesi in questa domenica saranno per le missioni che la Chiesa universale ha nel mondo.
Sono inoltre in fase di organizzazione viaggi in terra di missione, dedicati in particolare ai giovani, che la diocesi di Lucca proporrà per l’estate 2020. Le mete saranno: Rwanda, Burkina Faso, Brasile, Vietnam, Libano e Sicilia-Lampedusa. Inoltre, sarà lanciata una raccolta fondi dal titolo Colmiamo le distanze per aiutare i catechisti, della diocesi di Byumba in Rwanda (chiesa locale legata da anni di collaborazione a quella di Lucca), a dotarsi di biciclette utili a percorrere le vaste distanze che intercorrono tra le comunità da evangelizzare. Il catechista in ogni parte dell’Africa è una figura molto diversa da quella che appartiene al nostro comune immaginario: si tratta di una persona che compie azioni concrete verso tutte le persone in ogni villaggio, indipendentemente dal loro credo, e avere una bicicletta può significare spostamenti più facili e veloci, salvare la vita delle persone o facilitare l’accompagnamento a scuola dei bambini.
Altri appuntamenti di ottobre. Lunedì 7 ottobre alle 21 a Viareggio, incontro con il monaco e teologo brasiliano Marcelo Barros, sul tema del Sinodo dell’Amazzonia, iniziativa che rientra nella 14esima Giornata della custodia del creato promossa dalla Caritas Diocesana di Lucca. Sabato 12 ottobre nella cattedrale di San Martino alle 21 concerto dell’orchestra filarmonica di Lucca diretta da Andrea Colombini e i cui proventi andranno per le missioni diocesane. Il 16 e 17 ottobre sarà la volta della rassegna di cinema africano e oltre Storie dell’altro mondo con 2 proiezioni mattutine al cinema Astra rivolte a scuole superiori e medie di Lucca e il 16 ottobre la sera alle 21 in San Micheletto l’incontro sul tema cambiamenti climatici e migrazioni ambientali in cui sarà ospite Lorenzo Ci del movimento Italian climate network. Sabato 19 ottobre alle 10 a Camigliano, alla Casa madre di Santa Gemma celebrazione presieduta da monsignor Giulietti in occasione della giornata missionaria delle consacrate e dei consacrati. Sabato 26 ottobre al Centro Le Vele di San Donato alle 20 si terrà La Corrida, cena per raccolta fondi per le missioni diocesane.
Il testo della lettera di Papa Francesco per l’indizione dell’ottobre missionario straordinario 2019 è a questo link: http://w2.vatican.va/content/francesco/it/letters/2017/documents/papa-francesco_20171022_lettera-filoni-mese-missionario.html

Ultima modifica ilMercoledì, 25 Settembre 2019 14:31

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter