Menu
RSS

'Il ruolo della cultura', Lectio magistralis di Guzzetti al LuBec

rassegna lubec4 customIl presidente di Acri e della Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti ospite a LuBec – Lucca Beni Culturali per una Lectio Magistralis sul tema: "ll ruolo della cultura per la crescita del capitale sociale delle comunità. C’è necessità – ha dichiarato Guzzetti - che la cultura dia un contributo importante alla crescita del capitale umano. Da sempre le Casse di Risparmio e le Fondazioni hanno riservato una grande attenzione all’arte e alla cultura, assieme ai servizi per la persona. Dove c’è cultura non c’è divisione e non c’è scontro, la cultura è coesione sociale. Un quarto delle nostre erogazioni vanno alla cultura e ai giovani, penso al bando "Funder 35" su circa ottanta imprese su tutto il territorio nazionale”. Guzzetti ha poi parlato della necessità per le Fondazioni di mantenere autonomia decisionale rispetto politica. Un’autonomia che ha resistito al tentativo di pubblicizzazione del 2002 grazie anche alle due sentenze della Corte Costituzionale che ne ha ribadito la natura privata: “Come spiegò il professor Zagrebelsky – continua Guzzetti - relatore della sentenza in quell’occasione, le fondazioni operano nell’ambito di quei diritti fondamentali che attengono ai valori della Costituzione, diritti indisponibili al legislatore ordinario”. Nello scenario odierno le Fondazioni spesso non si limitano a integrare le risorse pubbliche, ma suppliscono allorché i fondi pubblici sono del tutto insufficienti. Ritengo che lo Stato debba avere sempre rispetto dell’autonomia che non va intaccata e non deve essere messe a servizio degli Enti pubblici, ma sostenere le comunità locali. Nel mondo globale il valore della comunità locale va riscoperto”. Al termine della Lectio Magistralis il presidente Guzzetti ha ricevuto il “Riconoscimento LuBec 2018” da parte dell’organizzazione della manifestazione.

Leggi tutto...

Lubec, prima giornata fra innovazione e intercultura

43164514 2200765849998728 8855971656657534976 n1Oggi (4 ottobre), nelle sale del Real Collegio, si è inaugurata, con il taglio del nastro, la 14esima edizione del Lubec - Lucca beni culturali, il forum dedicato alla riflessione sui temi dell’Anno europeo del patrimonio culturale che ha come obiettivo la valorizzazione e manutenzione dell’eredità culturale e del dialogo interculturale.
Nelle ampie aule dell’edificio, Lubec ospita le maggiori personalità europee del settore dei beni culturali, workshop internazionali, con la tradizionale presenza di un paese ospite che per il 2018 è la Thailandia. Presenti Tana Weskosith, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Thailandia in Italia e Neungreudee Lohapon, responsabile di The Arc of memory research unit all’università Chulalongkorn di Bankok. L’associazione ha come scopo quello di mantenere viva la memoria e il patrimonio culturale in pericolo attraverso la Chula mobile archival unit, un sistema di scansione digitale che conserva documenti e oggetti di ogni dimensione con la massima qualità di risoluzione.

Leggi tutto...

Accessibilità e barriere architettoniche: Iacopo Melio protagonista a LuBec

43051413 2201248576617122 4281003743140380672 oIacopo Melio, noto attivista, giornalista e autore del libro Faccio salti altissimi è stato protagonista del talk su cultura e accessibilità che si è tenuto a LuBeC - Lucca Beni Culturali, la manifestazione promossa dalla Fondazione Promo Pa al Real Collegio di Lucca. "In Italia siamo piuttosto indietro – dichiara Melio - rispetto ad altri paesi europei, questo anche a causa dei numerosi vincoli paesaggistici che impediscono ammodernamenti che sono necessari, in caso contrario le barriere architettoniche diventano muri insuperabili, allora noi dobbiamo chiederci che cosa sia la cultura. In Italia non c’è accessibilità perché non c’è la cultura dell’accessibilità, la realizzazione di un ascensore non può e non deve in alcun modo intaccare la cultura o il patrimonio culturale". Melio ha poi puntato il dito contro le istituzioni: "E’ scandaloso che solo una bassissima percentuale dei ragazzi disabili che si iscrive all’università riesca a laurearsi e questo solo perché non ha gli strumenti per andare a lezione, o per fruire delle lezioni, non certo per incapacità cognitive". Presente all’incontro anche Mauro Felicori, direttore del museo Reggia di Caserta per il quale oggi il tema dell’accessibilità è la vera grande questione cui siamo chiamati a dare una risposta: "Il valore della cultura si misura in ciò che riusciamo a fruire".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter