Menu
RSS

Festival Gaber, successo del concerto ad Altopascio - Foto

017Un concerto e uno spettacolo unici: Alberto Patrucco e Andrea Mirò ieri sera al Festival Gaber. Un altro colpo è andato a segno e ha fatto proprio centro: la formula vincente del Festival Gaber delocalizzato su tutta la provincia lucchese ha portato a casa un altro spettacolo originale, divertente e straordinario. Alberto Patrucco si è dimostrato un artista davvero molto interessante ed eclettico; ha divertito sapientemente il pubblico passando da monologhi comici o “tragicamente comici”, come egli stesso ha definito nella sua premessa di spettacolo, sulla vita quotidiana, gli atteggiamenti e la politica del nostro Bel Paese, a canzoni di Brassens e Gaber.

Leggi tutto...

Aperta al Giglio la mostra “Puccini Theatre” - Video

Ricollocare il teatro del Giglio all'interno dell'itinerario pucciniano dei lucchesi, ma soprattutto dei turisti. Con l'apertura questa mattina della mostra Puccini Theatre, inserita nel più ampio contesto di Follow Puccini, i visitatori potranno riscoprire il grande maestro in una versione poco conosciuta, quella che lo ha legato profondamente al teatro della sua città natale.
 La mostra sarà aperta fino al 10 settembre, con orario continuato 10-18 
dal giovedì al lunedì, al costo di 5 euro.

Leggi tutto...

Serchio delle Muse, le arie più celebri a Gramolazzo

Roberto LorenziLe più celebri arie di Rossini, Verdi, Donizetti e altri grandi autori saranno le protagoniste del prossimo concerto del festival Il Serchio delle muse, in programma sabato (26 luglio) alle 21,15 a Gramolazzo, nella sala congressi della Banca di Credito Cooperativo della Versilia Lunigiana Garfagnana, divenuta centro di interesse per la cultura e la conservazione delle tradizioni del territorio. Ad esibirsi saranno la Corale Lirica Versiliese di Ponterosso di Pietrasanta diretta da Elisabetta Guidugli e i cantanti Mimma Briganti, Roberto Iuliano e Roberto Lorenzi. Al pianoforte Roberto Barrali.

Leggi tutto...

Torna a Montecarlo il festival "Maestri e Bambini"

Alla terza edizione il Festival Maestri e Bambini, in programma da sabato (26 luglio) all'1 agosto realizzato dall’associazione culturale francese MescenesXXI che ha sede a Parigi in collaborazione diretta con l'amministrazione comunale di Montecarlo. Il progetto nasce da un desiderio di condivisione culturale di respiro europeo e propone al suo pubblico internazionale di portare uno sguardo nuovo sulla musica e il viaggio, attraverso l’incontro artistico, culturale appunto ed umano. Questo anno l'edizione sarà guidata dal tema dello stupore e coinvolgerà il centro storico di Montecarlo con le iniziative che si svolgeranno al teatro dei Rassicurati e all'ex chiesa della Misericordia con il supporto del coro della Collegiata di S.Andrea e della filarmonica Giacomo Puccini. Sono oltre 90 le perone che soggiorneranno a Montecarlo per la durata del festival provenienti dalla Francia, dalla Svizzera, da Londra e Milano.

Leggi tutto...

Successo per la sessione di scrittura per il rapper finlandese Redrama

Redrama1Si è conclusa con ottimi risultati pochi giorni fa la sessione di scrittura con il famoso rapper finlandese Redrama e la Gabesco Publishing. Redrama ed il suo manager nell'ultima mattina hanno avuto anche il tempo di visitare Lucca e le sue bellezze architettoniche e di assaporare i gustosi piatti locali. Da sottolineare il grande successo del primo giorno di lavoro con il famoso compositore americano Brian
Banks noto per aver lavorato su Thriller di Michael Jackson.

Leggi tutto...

La “nuova” Butterfly di Renzo Giacchieri apre la 60esima edizione del Festival Puccini

M.Carosi-R.Lahai Madama Butterfly Festival Puccini 2014L’anniversario dei 110 anni dalla prima dell’opera sarà celebrato domani (25 luglio) a Torre del Lago per il 60esimo Festival Puccini con un nuovo allestimento che porta la firma di un grande protagonista della storia dell’opera italiana: Renzo Giacchieri a cui sono affidate scene, costumi e regia dello spettacolo. “Anche in questa occasione – dichiara Renzo Giacchieri già regista in passato di gloriosi allestimenti per il Festival Puccini e del quale è stato anche direttore artistico - ho mantenuto l’ispirazione ai grandi artisti giapponesi Hokusai e Horunohu e, per alcuni aspetti, al Teatro Kabuki (la pedana situata presso il proscenio, la presenza del Kuroko, movimenti tesi ed essenziali dei servi di scena). Opera tragica, questa, in cui il supremo inganno operato da un occidentale nei confronti di una donna-bambina figlia di cultura a lui sconosciuta, fa giustizia del facile rapporto Puccini-musicista di vicende semplici, di vita vissuta al limite del sogno, in sintonia con gli umani sentimenti. No: Cio-Cio-San ha tutte le caratteristiche di un’antica eroina tragica che si ribella alla violenza su di lei – e su tutto ciò che lei rappresenta – perpetrata, con il gesto supremo. E con crudeltà tutta orientale (vero, principessa Turandot?). E dunque tutto questo cercheremo di chiarire nella nostra proposta: far emergere gli aspetti più intensamente drammatici dell’Opera, il senso di desolazione di una vicenda d’amore (unilaterale) e di una morte colta nella sua nudità senza i veli di un oleografico Giappone odoroso di ciliegi in fiore e popolato di bamboleggianti finte geishe o i variopinti fondali di una linda casetta secondo le prescrizioni di un estetismo piccolo borghese rassicurante e consolatorio. Non tema però lo spettatore che per avventura leggesse queste note prima della rappresentazione: i segni chiari, evidenti e puntuali del Giappone ci sono; come pure i segni delle due culture contrapposte ed inconciliabili (quel manipolo di marinai americani che accompagnano Pinkerton e che si comportano in un modo rozzo e banale)”.

Leggi tutto...

Meeting for ideas, si parla di decrescita felice

Maurizio PallanteDomani (25 luglio) si concludono gli incontri Meeting for ideas organizzati da Cartasia presso il Real Collegio. Quattro appuntamenti in tutto che hanno visto una graduale crescita d'interesse e di partecipazione da parte della cittadinanza. Gli argomenti trattati e gli ospiti intervenuti sono stati tanti e vari: il primo appuntamento sull'arte, il secondo sul cibo, la città e la sessualità, il terzo sulla società. L'ultimo incontro, che si terrà venerdì alle 17,30, sarà invece focalizzato sulla sostenibilità e sul Movimento per la Decrescita Felice. Il Movimento per la Decrescita Felice, in Italia, nasce nel 2007 in seguito alla pubblicazione del libro La decrescita felice di Maurizio Pallante e si pone perfettamente in linea con il pensiero dell’economista e filosofo francese Serge Latouche, partendo dal presupposto che la correlazione tra crescita economica e benessere non sia necessariamente positiva, ma che esistano situazioni frequenti in cui ad un aumento del Pil corrisponda una diminuzione della qualità della vita. La decrescita si propone di ridurre il consumo delle merci che non soddisfano nessun bisogno, e di ridurre il consumo delle merci che si possono sostituire con beni autoprodotti ogni volta ciò comporti un miglioramento qualitativo e una riduzione dell’inquinamento, del consumo di risorse, dei rifiuti e dei costi. Gli ospiti che interverranno venerdì sono Maurizio Pallante, Alessandro Pertosa e Giovanni Leoni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

kartelagosto2019