Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

La Dogana sfida la crisi e amplia il locale: in arrivo 6 nuovi posti di lavoro

Partiti i lavori al piano terra: verrà realizzato un nuovo bagno per disabili. Si allarga anche il banco bar

L’unico modo per sconfiggere la crisi è combatterla con investimenti e nuove idee: è questa la politica di Fabio Riccardo e Mirko Galligani, proprietari della Dogana di Altopascio. Il locale della cittadina del Tau non si ferma e sfida il coronavirus sfornando nuovi progetti.

Dopo il grande investimento che ha visto la costruzione di un intero piano anti-Covid per distanziare i propri clienti e tenerli in sicurezza durante i momenti in cui è permessa la ristorazione sul posto, adesso tocca al piano terra. Ieri mattina (22 febbraio), infatti, sono iniziati i nuovi lavori nel locale in piazza Gramsci. Un nuovo designer, un nuovo ampliamento che vedrà la realizzazione di un nuovo bagno per disabili con tanto di sollevatore che permetterà di avere un più facile accesso ai sevizi.

Finalmente… Inizieranno domani 22 febbraio i lavori di designer per la Dogana.. Un ampliamento espositivo che vedrà un…

Pubblicato da La Dogana su Domenica 21 febbraio 2021

I lavori di restyling della Dogana prevedono anche l’ampliamento del banco bar di circa 4 metri: prenderanno vita nuove e più ampie vetrine per l’esposizione di tutti i prodotti già gustosissimi, ma anche nuovissime idee che, come annunciano Fabio e Mirko, saranno tutte da provare. Ci sarà anche una grande news su cui per ora vige il più stretto riservo. Cosa sarà? Lo scopriremo presto. La cosa sicura è che i due imprenditori non si sono spaventati davanti al Covid, ma hanno messo in campo tutte le energie disponibili anche con l’aiuto dei propri collaboratori, che non si sono mai tirati indietro.

La Dogana Altopascio

Il locale altopascese punta a rafforzare il servizio a domicilio: “La Dogana delivery, che era nata solo per emarginare le chiusure forzate, è diventata oggi una parte assestante de La Dogana – raccontano Fabio e Mirko -. Un servizio sempre più preciso che è destinato a diventare uno dei servizi di punta de La Dogana anche dopo il Covid. Sono infatti più di 150 le aziende che si affidano tutti i giorni ai nostri pranzi a domicilio, serviamo oltre 250 pasti al giorno senza considerare il servizio dei taglieri da asporto sul serale. Ricordiamo che il servizio di consegna a domicilio della Dogana è gratuito. I nostri taglieri son stati la nostra salvezza: nonostante ci abbiano copiato tutti, cosa di cui siamo fieri, il nostro tagliere da asporto è ancora oggi il prodotto più cliccato della Toscana con oltre 1500 consegne a settimana. La nostra forza? L’esclusività dei nostri salumi, tutti di nostra produzione e quindi non trovabili in giro”

La Dogana Altopascio

La Dogana guarda al futuro e annuncia nuovi posti di lavoro: “Ringraziamo ancora una volta i nostri clienti per la fiducia e il sostegno che ogni giorno ci regalano. Con nascita de La Dogana delivery e con l’ampliamento dei nostri locali daremo altri 6 posti di lavoro fra corrieri e personale di banco – annunciano Fabio e Mirko – È questa la cosa più bella. La Dogana, perché insieme siamo più forti”.

La Dogana Altopascio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.