Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

“Birra Sotto le Stelle”, tre serate per brindare a Sant’Angelo foto

Da venerdì 27 agosto torna l'appuntamento con cibo e musica negli spazi della pista di pattinaggio

Dopo un anno di stop, ora che la pandemia lo consente, torna Birra Sotto le Stelle negli spazi della pista di pattinaggio di Sant’Angelo in Campo, dietro la chiesa parrocchiale. Si tratta della terza edizione della manifestazione, visto che la prima fu organizzata 4 anni fa ma poi nel 2020 il Covid ha imposto un anno di stop.

L’appuntamento per passare tre serate in allegria con il buon cibo e la musica è per venerdì (27 agosto), sabato 28 e domenica 29. A organizzare la festa sono gli stessi volontari che da decenni curano la Sagra del Tordello (leggi Tordelli in tavola a Sant’Angelo, da stasera torna la festa ma su prenotazione) e che quest’anno, alla ripresa della manifestazioni estive, hanno già riscosso una bella affluenza di pubblico pur nei limiti della normativa covid, con la manifestazione di fine luglio.

Il menù delle tre serate sarà vario e gli ospiti potranno scegliere tra molti piatti, tutti studiati per accompagnarsi all’ottima birra che dà il nome alla manifestazione. Stinco di maiale, wurstel grigliati e bolliti, salsiccia alla griglia, rosticciana, patate fritte, crauti, krapfen al cioccolato e ovviamente la birra tedesca. A cucinare tutti cibi freschi e sul momento, compresi i krapfen, saranno i volontari del gruppo attività Sant’Angelo che da anni si impegnano per organizzare iniziative e tenere viva la frazione soprattutto d’estate.

L’organizzazione però ha pensato anche alla musica e per ogni sera ci sarà un dj diverso. Venerdì 27 ad intrattenere le persone con la musica sarà Steve Martin, sabato 28 Gutyerrez Sanchez, domenica 29 David Togni. Come sempre anche per il dopo cena e per l’intrattenimento musicale, rimarranno valide le prescrizioni della normativa anticovid.

Proprio per rispettare le disposizioni sanitarie, gli organizzatori hanno dimezzato il numero dei posti rispetto agli altri anni. Per cenare e partecipare alle tre serate di Sant’Angelo inoltre sarà necessario avere il green pass o il tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti o anche il certificato di avvenuta guarigione dal Covid 19. Per i bambini sotto i 12 anni invece non sono previste prescrizioni sanitarie per partecipare.

Gli organizzatori, per evitare assembramenti e rispettare le disposizioni sanitarie anticovid, accoglieranno le persone all’ingresso che aprirà dalle 19,30 e accompagneranno gli avventori ai tavoli. Le serate andranno avanti fino a mezzanotte.

Come per la Sagra del Tordello, anche in questo caso le finalità dei circa 25 volontari del gruppo attività Sant’Angelo, che curano le tre serate, da un lato sono cercare di mantenere viva la frazione e la sua comunità, raccogliere fondi per le manutenzioni delle strutture, dove si svolge la festa e che durante l’anno possono essere utilizzate dalla comunità, e dall’altro cercare di raccogliere soldi per opere di beneficenza. Da ricordare che negli anni passati, grazie al lavoro dei volontari di questo gruppo, sono state fatte varie donazioni a enti di beneficenza come la Caritas diocesana.

Per ogni informazione il gruppo volontari Sant’Angelo ha messo ha disposizione anche due numeri di telefono 328.8247414 (Valeriana) o 327.7778683 (Sara).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.