Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Dalla vendita social al negozio in centro, l’abbigliamento Mavi Moda arriva a Capannori foto

Moda giovanile ma adatta a tutte le età a prezzi accessibili in un locale spazioso e di passaggio

È finalmente aperto, ormai da alcune settimane, il negozio di abbigliamento Mavi Moda a Capannori. Una realtà che ancora mancava nel comune e che si inserisce in un contesto del tutto nuovo. Il negozio propone capi d’abbigliamento donna e accessori, con una moda giovanile, ma adatta a tutte l’età e una fascia di prezzo accessibile a tutti.

Dovevamo aprire il 15 marzo ma a causa lockdown l’inaugurazione è stata posticipata – spiega la titolare del negozio Maria Vittoria Stefani – Durante il periodo di quarantena abbiamo intrapreso la strada della vendita on line sui più popolari canali social come Instagram e Facebook, anche con lo scopo di farsi conoscere. Devo dire che in questa fase iniziale la pubblicità on line ci ha dato una grande mano”.

Dalle vendite tramite i canali social, l’attività è passata all’apertura, con un buon riscontro tra i clienti della zona. “Abbiamo aperto il negozio il 18 maggio con la fine del lockdown con tutte le dovute precauzioni del caso. Per la sanificazione dei locali e dei capi di abbigliamento inizialmente eravamo un po’ preoccupati, ma le nostre iniziali paure si sono rivelate infondate, nella pratica non abbiamo trovato tutte queste difficoltà”.

“Ad oggi siamo contenti sull’andamento che sta prendendo il negozio – dice Maria Vittoria con soddisfazione – Siamo in una zona di grande passaggio e c’è molto interesse da parte della clientela.  Il lavoro on line è continuato anche successivamente all’apertura, i contatti avvengono tramite la pubblicità in rete, la clientela si informa sul capo d’abbigliamento presente e poi si reca nel negozio per la prova e l’acquisto”.

Mavi Moda propone come articolo di punta il capo d’abbigliamento donna per una fascia d’età che va dai 15 ai 50 anni, ma nel negozio è possibile trovare anche accessori d’abbigliamento da abbinare ai vestiti, come cinture, borse e scarpe. Il negozio ha aderito al progetto del comune di Capannori Calzaturifici a chilometro zero. Il progetto messo in campo dall’amministrazione Menesini ha lo scopo di mettere in diretta comunicazione il settore calzaturiero del capannorese e le attività del settore moda presenti sul territorio, per smaltire la merce rimasta in magazzino a causa della chiusura delle attività. Un modo per valorizzare la produzione locale dei prodotti made in Lucchesia in un momento in cui risulta fondamentale la ripartenza.

Abbiamo preferito avvantaggiare realtà locali a causa della grave crisi che sta vivendo il settore, piuttosto che recarsi a Firenze o Bologna – conclude la titolare –.Pur non essendo un negozio improntato esclusivamente alla vendita di calzature, volevamo comunque tenere a disposizione dei clienti alcuni articoli di contorno. Mettendoci in contatto con calzaturifici di zona abbiamo trovato delle scarpe che creano ottimi abbinamenti con l’abbigliamento che proponiamo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.