Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Guidare un’opera d’arte. Successo per il vernissage di Tuscania Auto fotogallery

I giovani street artist Muz e Noeyes hanno prestato il loro talento per valorizzare il brand Seat

È andato di scena ieri (15 febbraio) alla concessionaria Seat di Lunata, Tuscania Auto, lo spettacolo di street art e showroom auto Drive in… Street Art!, un connubio di vari generi d’arte legati al tema urban.

Una giornata che ha visto protagonisti due interpreti giovani dell’arte di strada, Noeyes e Muz, esponenti toscani e già famosi in tutta Italia e anche oltre i nostri confini.

I due artisti hanno espresso la loro forma d’arte creando dei dipinti sulla corrozzeria di due auto Seat, messe a disposizione direttamente da Tuscania Auto. Una delle due autovetture è già stata acquistata da un cliente che nella mattina, mentre gli artisti stavano concludendo il proprio lavoro, ha scelto di acquistare questa splendida auto divenuta una vera e propria opera d’arte.

Il direttore marketing della Tuscania Auto, Daniele Paganelli, in apertura di vernissage ha espresso soddisfazione per l’unione di forme d’arte varie, comunque legate dal tema urbano e di strada: “Il salone di Tuscania Auto si mette in mostra. Non solo showroom di auto in cui il design automobilistico di Seat oggi è diventato a sua volta una vera e propria forma d’arte, ma una mescolanza di forme legate alla strada che va dall’arte figurativa dei due artisti Noeyes e Muz alla musica hip hop, altra espressione di stile urban.
Quella di oggi è la seconda tappa di un percorso iniziato lo scorso luglio durante Rds Play on Tour, in cui Tuscania Auto e Seat hanno promosso una performance di live painting sulle spiagge della Versilia; gli stessi Muz e Noeyes avevano dipinto insieme la tela che adesso è esposta nel salone e presentata per la prima volta”.

Siete mai stati all’interno di un’opera d’arte? – prosegue Daniele Paganelli – No? Oggi potrete farlo guidando una Seat Ibiza Fr Turbo completamente customizzata dai nostri artisti e diventata, così, una vera e propria opera d’arte, unica e irripetibile”.

La mostra è stata presentata e curata direttamente da Gian Guido Grassi con l’organizzazione dell’associazione Start – Open your eyes e il patrocinio del Comune di Capannori. Alcune opere degli aristi rimarranno in esposizione all’interno della concessionaria di via Pesciatina 167 fino al 22 marzo, proprio nel salone, a fianco all’esposizioni delle autovetture.

“Voglio ringraziarvi tutti per aver partecipato all’evento – ha detto il curatore Gian Guido Grassi – ed è con orgoglio che presento questi due artisti, Noeyes e Muz, accomunati dal tema della street art e dall’arte figurativa, ma con linguaggi e approcci completamente differenti. Muz nel suo lavoro si dedica allo studio anche storico. Nell’opera realizzata per l’evento il tema principale è stato il Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano e di Martorell, sede della Seat. I lavori di Noeyes invece hanno uno stile più moderno, con elementi contemporanei, e può esprimere la sua arte su vari generi di supporti”. “Un altro grande ringraziamento va a Seat che ci ha ospitato – conclude Gian Guido Grassi – perché quando un’azienda leader del mercato intuisce e investe nell’arte crea qualcosa di molto bello: offre la possibilità agli artisti di esprimersi, a noi di curarla e a voi di poterla vedere”. Alla fine dell’evento ai partecipanti è stato offerto un rinfresco di finger e street food. Presente a curare la parte gastronomica il De Cervesia, simbolo di birreria street a Lucca.

Paolo Pinori

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.