Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Le pizze di Ninni arrivano a casa: tutta la filiera è sicura foto

Dal pizzaiolo al runner, tutti con mascherine e guanti. Il titolare: "Per noi è una responsabilità doppia, verso i dipendenti e verso i clienti"

Prima o poi, a Lucca, la domanda arriva: “Ma te l’hai mai assaggiata la pizza di Ninni?”. Sì, perché la pizzeria di San Concordio, negli anni, è diventata una sorta di istituzione. Vuoi per la fragranza dell’impasto, per la qualità degli ingredienti o la fantasia delle proposte del menu, è certo che prima o poi la voglia di una pizza da Ninni viene a tutti. E i ragazzi e le ragazze dello staff – una squadra affiatata e seria – hanno scelto di rimanere vicini ai lucchesi che, nel raggio di 5-6 chilometri dalla pizzeria, vorranno rendere questi giorni di isolamento un po’ meno duri gratificando il palato.

Le pizze di sempre, adesso più che mai, vengono preparate in condizioni di rigorosa sicurezza. I pizzaioli indossano tutti i necessari dispositivi: mascherine e guanti. E lo stesso fanno i camerieri, divenuti per l’occasione runner. La filiera, tutta, è meticolosamente controllata. E non manca nemmeno l’ingrediente segreto, quello che davvero fa la differenza: l’entusiasmo.

“Sono stati proprio i ragazzi a chiedermi di continuare a lavorare in questo momento – spiega Manuele Poli, proprietario dell’esercizio di via Guidiccioni – e di fronte alla loro richiesta ho scelto di attivarmi. Molte persone lavorano con noi tutto l’anno e da molti anni. Alcuni non avevano più ferie da prendere, altri avrebbero dovuto ricongiungersi con le loro famiglie all’estero durante l’estate. Insomma, rinunciare al lavoro, adesso, avrebbe causato una battuta d’arresto nelle loro vite che difficilmente si sarebbero potuti permettere”.

Già, perché questa è l’altra faccia dell’emergenza: gli affitti da pagare, le bollette, le scadenze. E sebbene sia del tutto secondaria rispetto al rischio del collasso del sistema sanitario pubblico, non è da sottovalutare. La pizzeria Da Ninni non lo ha fatto. “All’inizio ero perplesso, se non addirittura contrario: in fondo, uno stop a volte è necessario. Ma poi ha prevalso il senso di responsabilità, sia verso le persone affidabili e competenti che lavorano con me, sia verso tutti quei sanconcordiesi e oltre che avevano l’abitudine di ordinare da noi la pizza almeno una volta a settimana”.

E così si è attivato l’iter per rendere gli ambienti sicuri rispetto alle nuove disposizioni ministeriali dovute alle misure di contrasto al Covid-19: una volta ottenute certificazioni e permessi, lo staff di Ninni si è rimesso in moto. Strizzando l’occhio al popolo dei social: sì, perché questi giorni portano a condividere tutto, ma proprio tutto, su Facebook e Instagram, percepiti pienamente come finestre con quegli affetti che le persone erano solite vivere solo fino a dieci giorni fa. E allora perché non fotografare la propria pizza arrivata a casa e postarla con l’hashtag #pizzeriadaninni e #iorestoacasa?

Non si scherza con la salute – conclude Manuele – e non metteremmo mai a repentaglio la nostra né quella dei nostri clienti. Questo è un momento complesso, a tratti snervante, e vogliamo fare la nostra parte continuando a fare quello che sappiamo fare meglio. Noi ci siamo”.
Per prenotare le pizze si può chiamare il numero 3314016914 oppure 0583587307. Il menu è sfogliabile sul sito della pizzeria (clicca qui).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.